Main menu

Pages

Come creare grafici su Excel

grafici Excel In ogni ufficio Excel è il programma più utilizzato, grazie alla sua perfetta gestione dei fogli di calcolo e alla sua versatilità nello gestire molti dati contemporaneamente.
Se siamo però degli utenti alle prime armi con questo importante programma di Office, potremmo incontrare delle difficoltà a creare dei grafici partendo dai dati inseriti nelle celle.
Proprio per prepararvi all'eventualità di dover utilizzare Excel in ambito professionale, vediamo insieme come creare dei grafici su Excel, così da poter convertire qualsiasi dato inserito nelle celle in un disegno grafico di sicuro impatto.
Per questa guida utilizzeremo Excel 2019, ma i passaggi possono essere facilmente replicati su tutte le versioni di Office in cui è presente la barra superiore a scorrimento (la cosiddetta Ribbon Bar).
A fine guida vi mostreremo anche come creare grafici su Calc, la versione gratuita di Excel disponibile nella suite di LibreOffice.

LEGGI ANCHE: Come creare grafici su Word

Come aggiungere grafici su Excel

Visto che parliamo di fogli di calcolo, prima di creare un grafico consigliamo di inserire dei dati all'interno delle celle, possibilmente all'interno di una tabella (così che il grafico sia il più fedele possibile ad esso).
Per il grafico possiamo quindi sia inserire semplicemente i dati nelle varie celle (rispettando l'ordine, ossia mettendo tutto in colonna o in riga) sia utilizzare il sistema per creare velocemente una tabella.
Inseriamo i dati richiesti nelle celle del foglio di calcolo, quindi teniamo premuto il tasto sinistro del mouse per selezionarle tutte, facendo attenzione a non dimenticare nemmeno una cella fuori dalla stessa.
Ora per creare la tabella è sufficiente fare cli sul pulsante Formatta come tabella, presente in alto nella sezione Home.
Tabella

Scegliamo lo stile della tabella dalla finestra che comparirà e confermiamo il numero di celle, così da veder subito comparire la tabella desiderata. Ora che la tabella è pronta, possiamo creare il grafico: ricordiamo che la tabella è un surplus che aiuta molto durante la creazione del foglio di calcolo, ma possiamo anche ignorarlo e passare direttamente alla creazione di un grafico.
Per creare il grafico selezioniamo tutte le celle utilizzare finora (oppure la tabella appena creata), portiamoci nel menu Inserisci, quindi facciamo clic sul pulsante Grafici consigliati.
Grafici

Apparirà una nuova finestra, in cui potremo scegliere uno stile tra i grafici consigliati dal programma stesso, anche in base ai dati già inseriti. Scegliamo il grafico di nostro interesse (o quello che rispecchia di più la natura dei dati inseriti) quindi facciamo clic su OK per aggiungerlo all'interno del foglio di calcolo.
Grafico rapido

Possiamo anche spostarlo, ingrandirlo e cambiare tutti gli elementi al suo interno (titolo, nome delle serie, valori delle coordinate etc.), fino a raggiungere il risultato desiderato.

Come aggiungere nuovi dati a grafici già esistenti

Se dopo la creazione del grafico necessitiamo di aggiungere nuovi dati ad esso, possiamo ingrandirlo dalla tabella senza dover ripetere tutto daccapo (ecco l'utilità di creare prima la tabella rispetto al grafico!). Selezioniamo tutta la tabella con il tasto sinistro del mouse fino a portarci sull'angolo inferiore destro della tabella creata, rilasciamo il tasto per selezionarlo, facciamo nuovamente clic su di esso quindi scorriamo verso il basso per creare nuove colonne o righe, necessarie all'inserimento dei nuovi dati.
Espansione

Al termine dell'operazione vedremo la tabella espandersi per poter ospitare i nuovi valori; ora è sufficiente aggiungere i dati nelle varie colonne o righe per vedere il grafico aggiornarsi in tempo reale con i nuovi valori, senza dover ogni volta crearne uno nuovo dal nulla!

Opzioni avanzate per il grafico

E se volessimo personalizzare il nostro grafico in corso d'opera?
Per farlo è sufficiente selezionare il grafico e utilizzare uno dei tre pulsanti che compariranno alla sua destra; il primo pulsante dall'altro permette di aggiungere o rimuovere elementi dallo grafico.
Elementi

Il secondo pulsante, quello centrale, permette di personalizzare lo stile del grafico, così da poter aggiungere l'effetto 3D oppure cambiare al volo lo stile dello stesso senza doverlo rifare nuovo.
Stile

L'ultimo pulsante, quello in basso, permette di filtrare i dati inseriti nel grafico, così da poterli mettere in evidenza oppure rimuoverli del tutto.
Filtri

In ogni caso possiamo modificare ogni cosa su cui puoi fare clic all'interno del grafico: si aprirà il rispettivo menu di modifica, così da poter applicare ogni tipo di modifica.
Se necessitiamo di altre impostazioni per il grafico, basterà fare clic destro in un punto qualsiasi dello stesso per accedere al menu di configurazione avanzato.
Opzioni

Qui potremo agire su alcuni parametri utili per modificare il grafico generato su Excel, così da formattarlo secondo le nostre necessità.

Come inserire un grafico Excel su Word

Abbiamo realizzato un grafico su Excel ma vogliamo inserirlo all'interno della relazione che stiamo realizzato su Word?
Possiamo importare i grafici di Excel su Word aprendo entrambi i programmi, aprendo i file da utilizzare per il trasferimento (il foglio di calcolo con il grafico e il documento di testo su cui inserirlo), selezionando il grafico all'interno del foglio di calcolo Excel, premendo sulla tastiera CTRL+C o in alternativa sul menu Home e successivamente su Copia.
Effettuata una copia del grafico portiamoci su Word, posizioniamo il cursore nella parte di foglio in cui inserire il grafico e premiamo sulla tastiera CTRL+V o in alternativa Home -> Incolla.

Una volta aggiunto il grafico a Word potremo modificarlo in un secondo momento premendo su di esso e portandoci su strumenti grafico > dati > modificare i dati.
Possiamo modificare il grafico in Word selezionandolo con il mouse e premendo su uno dei quattro pulsanti che compariranno di lato.
Grafico Word

In questo modo potremo agire subito sul grafico aggiornandolo in tempo reale, senza dover ogni volta passare da Excel e importare gli aggiornamenti.

Creare grafici su Calc di LibreOffice

Office purtroppo è a pagamento, quindi non sempre è possibile utilizzarlo in ambito domestico senza procurarci una licenza d'uso (possiamo acquistarlo anche in abbonamento con Microsoft 365, come soluzione per risparmiare). Se vogliamo creare un figlio di calcolo e un grafico gratuitamente possiamo però utilizzare Calc, il gestore di fogli di calcolo incluso nella suite LibreOffice, scaricabile senza limiti e senza dover pagare nessuna licenza. Una volta installato sul nostro computer, avviamo il programma Calc e iniziamo a inserire i dati nelle varie celle, esattamente come visto su Excel.
Dopo l'inserimento selezioniamo tutti i valori con il tasto sinistro del mouse, quindi portiamoci nel menu Inserisci e facciamo clic sulla voce Grafico.
Calc

Comparirà subito un abbozzo di grafico, con in basso una procedura guidata in cui potremo scegliere lo stile del grafico, come regolare l'area dati e quali elementi del grafico mostrare.
Grafico CalcF

Seguiamo tutti i passaggi, quindi facciamo clic su Fine per generare il nostro grafico.
Anche in questo caso possiamo spostarlo e ridimensionarlo come già visto su Excel, muovendo il selettore sui dati oppure utilizzando il tasto destro sul grafico, così da accedere a tutte le impostazioni avanzate dello stesso.

Conclusioni

Creare grafici su Excel è probabilmente una delle capacità più richieste quando iniziamo un lavoro d'ufficio: senza queste capacità probabilmente non andremo molto lontano, visto che praticamente tutti i documenti redatti conterranno sempre un grafico.
Leggendo attentamente tutti i capitoli di questa guida saremo in grado di creare grafici su Excel e impareremo anche a trasferirli su documenti Word, così da allargare in maniera esponenziale le nostre capacità lavorative.

Sempre a tema di Excel possiamo leggere le nostre guide ai Migliori modelli Excel da scaricare gratis per operazioni finanziarie e commerciali e tanto altro e su come Disegnare grafici con Excel: modi di creare un grafico e tipologie.
reactions

Commenti

table of contents title