Main menu

Pages

Come aggiornare Windows 10: Guida a Windows Update

Aggiornamento Windows 10 Gli aggiornamenti di Windows vengono spesso sottovalutati dagli utenti ma essi sono fondamentali per poter tenere il sistema operativo al sicuro dagli hacker e dai virus, che spesso sfruttano proprio le vulnerabilità di Windows per diffondersi più rapidamente ed eludere anche il più efficace degli antivirus.
Se siamo alle prime armi con Windows e non sappiamo se il nostro sistema è aggiornato o necessita di aggiornamenti, in questa guida vi mostreremo come aggiornare Windows 10, sfruttando il sistema automatico fornito dal sistema più alcuni trucchi da esperti per poter impostare gli aggiornamenti secondo le nostre necessità. Vi mostreremo anche come impostare l'ora di attività (utile per chi lavora) o come risolvere nel caso in cui Windows 10 non dovesse aggiornarsi.

Come aggiornare Windows 10

Qui di seguito vi mostreremo come effettuare gli aggiornamenti su Windows 10, l'ultimo sistema operativo rilasciato da Microsoft. Leggendo tutti i capitoli impareremo ad aggiornare il sistema, a programmare gli aggiornamenti nella fascia oraria preferita e a ottimizzare il download degli aggiornamenti, per evitare che saturi tutta la nostra connessione.

Controllare nuovi aggiornamenti disponibili in Windows 10

Su Windows 10 gli aggiornamenti vengono scaricati e installati automaticamente, fin dal primo avvio del sistema: di fatto non dovremo fare nulla, se non attendere che compaia la finestra d'avviso per gli aggiornamenti più importanti (quelli che richiedono il riavvio, come i rilasci delle nuove versioni di Windows 10) oppure controllare periodicamente se, nel menu Start, sono presenti le voci Aggiorna e arresta o Aggiorna e riavvia (premendo sul tasto Spegnimento).
Pulsante arresta

Scegliendo una delle due voci il sistema verrà aggiornato e spento/riavviato. Al successivo avvio verrà completata la procedura d'aggiornamento e avremo accesso alla schermata di login (o al desktop, se abbiamo attivato il login automatico).

Se non rileviamo nessun aggiornamento da installare nelle notifiche, possiamo forzare la ricerca di nuovi aggiornamenti aprendo il menu Start in basso a sinistra, selezionando l'app Impostazioni, portandoci nel percorso Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update e premendo sul tasto Verifica disponibilità aggiornamenti.
Pulsante Aggiorna

Partirà così la ricerca e il download degli aggiornamenti disponibili, che verranno subito installati nel sistema. In alcune occasioni dovremo premere sul tasto Download o sul tasto Scarica e installa ora per scaricare alcuni aggiornamenti facoltativi o di altre app Microsoft (come Office).
Aggiornamenti facoltativi

In ogni caso questi aggiornamenti verranno scaricati e installati da Windows 10 quando il sistema non è attivo (ossia quando ci allontaniamo dal PC acceso per alcuni minuti).

Aggiornare Windows 10 alla nuova versione

Bisogna notare che per Windows 10, Microsoft, rilascia ogni anno due aggiornamenti di sistema importanti chiamati aggiornamenti delle funzionalità, cambiando versione di Windows 10 e includendo non solo patch di sicurezza, ma anche modifiche al funzionamento ed alle opzioni. Anche questi aggiornamenti di versione per Windows 10 vengono rilasciati tramite Windows Update.
In un altro articolo abbiamo spiegato come controllare quale versione di Windows è installata sul PC.
Quando sono disponibili nuove versioni di Windows 10, è possibile comunque forzare, scaricare ed installare il nuovo aggiornamento delle funzionalità dal sito Microsoft, premendo il tasto Aggiorna Ora per scaricare l'assistente dell'aggiornamento (un file nominato Windows10Upgrade.exe) che avvia una procedura guidata.
Dalla stessa pagina è anche possibile premere il tasto Scarica lo strumento per fare il download del Media Creation Tool che permette di installare la più recente versione di Windows 10, da zero o come aggiornamento della versione attuale (senza che si cancelli nulla).
Da notare, inoltre, che dopo un aggiornamento delle funzionalità, è sempre possibile tornare alla versione precedente di Windows 10 in caso di problemi.

Come impostare la velocità Internet da dedicare agli aggiornamenti

Gli aggiornamenti di Windows 10 possono essere molto grandi e spesso richiedono tutta la velocità di download della nostra linea Internet per poter essere eseguiti. Se la cosa non è particolarmente sentita su linee da 100 Mega o più, chi ha solo 10 o 20 Mega potrebbe vedere rallentare la navigazione sul PC in uso, sugli altri PC o sugli altri dispositivi connessi alla rete.
Per evitare questo problema possiamo impostare la quantità massima di banda che Windows 10 utilizza per i download degli aggiornamenti da Internet. Per fare ciò portiamoci nell'app Impostazioni (dal menu Start), apriamo il percorso Aggiornamento e sicurezza -> Ottimizzazione recapito e premiamo su Opzioni avanzate.
Banda per aggiornamenti

Attiviamo il segno di spunta sulla voce Limita la larghezza di banda utilizzata per scaricare gli aggiornamenti in background e impostiamo come limite 50%; subito in basso attiviamo anche la voce Limita la larghezza di banda utilizzata per scaricare gli aggiornamenti in primo piano e impostiamo un valore compreso tra 60% e 80% (in base alla velocità della nostra linea Internet).
Così facendo gli aggiornamenti automatici di Windows 10 non prenderanno più del 50% della nostra velocità di linea quando eseguiti in background; se invece lanciamo noi l'aggiornamento (come visto nel precedente capitolo) e lasciamo la finestra in primo piano, il download sarà più veloce (senza saturare tutta la linea).

Come impostare un orario di attività

Visto che aggiornare Windows 10 può essere molto seccante (specie sui PC da lavoro), Microsoft permette di impostare un orario di attività, in cui il sistema non cercherà e installerà nessun aggiornamento. Per fare ciò portiamoci nuovamente nel percorso Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update quindi premiamo sulla voce Cambia orario di attività.
Orario attività

Per lasciar monitorare al PC il nostro orario d'attività, basterà attivare il pulsante presente sotto la voce Regola automaticamente l'orario di attività per questo dispositivo in base al suo utilizzo; se invece vogliamo impostare manualmente la nostra fascia oraria lavorativa, basterà premere sul tasto Modifica e impostare un orario d'inizio e un orario di fine (non possiamo impostare più di 12 ore nella fascia oraria). Quando il PC sarà nella fascia oraria gli aggiornamenti verranno solo monitorati, per poter essere scaricati e installati solo quando il PC uscirà dalla fascia oraria; in ogni caso verremo avvisati sia della presenza di aggiornamenti importanti durante l'orario di attività sia dopo tale orario.

Per consentire a Windows 10 di installare gli aggiornamenti senza intralciare con il nostro lavoro, basterà impostare la voce Riavvia il dispositivo il prima possibile quando è necessario un riavvio per completare l'aggiornamento (presente in Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update -> Opzioni avanzate).
In questo modo, si può anche disattivare il riavvio automatico di Windows dopo un aggiornamento
Aggiornamenti forzati

Dopo aver attivato questa voce lasciamo il PC acceso (senza nessun programma o documento aperto) subito dopo l'orario di attività, senza toccare nulla (né mouse né tastiera), così da far installare tutti gli aggiornamenti.
Se andiamo via dal lavoro, possiamo lasciare il PC acceso e spegnerlo automaticamente dopo due ore dalla nostra partenza, utilizzando uno dei programmi visti nella nostra guida Bloccare o spegnere il PC quando inattivo o alla fine di un processo.

Come posticipare gli aggiornamenti

Se vogliamo evitare che il PC scarichi e installi aggiornamenti per un determinato periodo di tempo, possiamo sospendere gli aggiornamenti di Windows 10 portandoci nel percorso Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update, clicchiamo su Opzioni avanzate e scegliamo la data dal menu a tendina presente sotto la sezione Sospendi aggiornamenti.
Sospendi aggiornamenti

Oltre alla data di rinvio degli aggiornamenti, possiamo scegliere anche i giorni per rimandare gli aggiornamenti facoltativi e gli aggiornamenti delle funzionalità.

Su Windows 10 non è possibile spegnere del tutto gli aggiornamenti, essendo essi una parte importante del funzionamento del sistema operativo: un sistema aggiornato è un sistema sicuro, quindi Microsoft ha deciso di rimuovere la possibilità di scelta agli utenti. Per venire incontro a tutte le esigenze però possiamo impostare degli orari di attività, così che Windows 10 cerchi e installi gli aggiornamenti senza disturbare il nostro lavoro al PC.

Come risolvere i problemi con gli aggiornamenti di Windows 10

Visto che gli aggiornamenti sono gestiti automaticamente da Windows 10, difficilmente avremo problemi da questo punto di vista. Se però notiamo che gli aggiornamenti "latitano" oppure notiamo degli errori dalla schermata Windows Update del menu Impostazioni, il primo controllo da fare è sui servizi di Windows legati agli aggiornamenti.
Per fare ciò apriamo il menu Start in basso a sinistra e cerchiamo il tool Servizi. Dalla nuova finestra ordiniamo i vari servizi per nome (clic sulla colonna Nome), cerchiamo i servizi Windows Update e Servizio trasferimento intelligente in background, clicchiamo su di essi con il tasto destro, premiamo su Proprietà e assicuriamoci che siano impostati su Automatico e che siano avviati (clic sul tasto Avvia).
Servizi Windows

Per risolvere altri problemi legati agli aggiornamenti di Windows, vi consigliamo di leggere le nostre guide su come risolvere problemi con gli aggiornamenti Windows o come risolvere errori Windows Update se il sistema non si aggiorna.

Conclusioni

Aggiornare Windows 10 è fondamentale per tenere lontani gli hacker e impedire ai virus di insidiarsi all'interno del nostro computer; per fortuna la procedura è del tutto automatica, dovremo solo controllare che le sia impostata un orario d'attività (per chi lavora molto al PC) e che sappiamo come sospendere temporaneamente gli aggiornamenti in caso di necessità.

LEGGI ANCHE: Come bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 e disattivare Windows Update
reactions

Commenti

table of contents title