Main menu

Pages

Quanta RAM serve a uno smartphone?

RAM smartphone Quando acquistiamo un nuovo smartphone pochissime persone si soffermano su una delle componenti più importanti, ossia la RAM. Ogni nuova generazione di smartphone esce sempre con nuove caratteristiche super, con più potenza di elaborazione, con miglior durata di batteria e uno schermo con sempre più elevata risoluzione.
Tutte cose molto belle, ma alla fine la vera differenza tra uno smartphone e un'altra è tutta nella RAM, ossia la memoria in cui vengono salvati dati e istruzioni durante il loro uso, che conserva le app in memoria per ricevere le notifiche e gli aggiornamenti in tempo reale. In questa guida vi mostreremo quanta RAM serve ad uno smartphone moderno per poter eseguire velocemente tutte le app moderne, anche in base al sistema operativo su cui decidiamo di puntare, essendoci delle sostanziali differenze tra il mondo Android e e il mondo degli iPhone.

Quanta RAM serve a uno smartphone?


Nei successivi capitoli vi mostreremo brevemente come funziona la RAM su qualsiasi dispositivo elettronico che la prevede e quanta ne dobbiamo avere sugli smartphone Android e sugli iPhone per poter far girare tutte le nostre app senza rallentamenti.

Come funziona la RAM

Per capire bene cosa fa la RAM, vediamo rapidamente come funziona il ciclo di elaborazione dati.
Tutti i file che compongono il sistema operativo del telefono (insieme alle applicazioni, i giochi, la musica, immagini e video) vengono salvati nella memoria interna del dispositivo (quella che nei computer è l'hard disk); quando si chiede di accedere a uno di questi file, questo viene richiamato dalla memoria interna ed elaborato dal processore. Se si apre un video per vederlo, il file passa attraverso il processore, che lo elabora e lo divide in flussi di numeri binari che vengono poi inviati ai componenti audio e video del telefono in modo che il video sia poi mostrato sullo schermo.
La RAM entra in gioco come intermedio tra la memoria del telefono e la sua CPU che prima di processarli li legge dalla RAM, molto più veloce rispetto la memoria interna.
Schema RAM

Senza entrare in tecnicismi si può intendere la RAM come una "strada" che fanno le persone (i file) per andare da casa (la memoria interna) allo stadio (il processore). Più capiente è questa "strada", più dati possono essere processati nello stesso istante.
Negli smartphone, molti file del sistema operativo devono occupare la RAM in ogni momento, altrimenti ogni volta che si preme un tasto qualsiasi ci sarebbe un ritardo terribile prima di cambiare schermata. Quando si apre un'app questa si piazza subito nella RAM, che continua a riempirsi di dati pronti per essere utilizzati (di fatto tutte le app che funzionano in backgroud rimangono attive nella RAM, così da poter subito inviare notifiche, allarmi o avvisi).
Tutto questo avviene fino a che la RAM non viene occupata completamente, ed allora ogni nuova app aperta, per trovare spazio, deve sovrascrivere i dati di quella precedente e le prestazioni del telefono rallentano vistosamente.
Quanta RAM serve, quindi, a uno smartphone per non vedere mai questi rallentamenti nelle app? Vista la continua evoluzione dei sistemi operativi e delle app (che diventano via via sempre più pesanti), conviene fin da subito puntare su quantitativi di RAM abbondante, così da rimanere coperti almeno per 2-3 anni (gli anni di vita media di uno smartphone moderno).

Quanta RAM serve sugli smartphone Android


Gli smartphone Android, nonostante tutte le ottimizzazioni giunte negli ultimi anni, restano gli smartphone che più di tutti tendono a saturare la RAM, anche su sistemi all'apparenza performanti. Se decidiamo di puntare su uno smartphone di un produttore terzo (Samsung, Xiaomi, Huawei etc.), vi consigliamo di puntare solo sui dispositivi dotati di almeno 4 GB di RAM, anche sui modelli molto economici.
memoria Android

Qui in basso possiamo trovare un esempio di smartphone economici ma con un adeguato quantitativo di RAM:
  1. Samsung Galaxy A20e (130€)
  2. OPPO A52 (150€)
  3. OnePlus N100 (150€)
Già a partire dalla fascia media troviamo smartphone con 6 GB di RAM o più, in grado di offrire tutta la memoria per mantenere attiva ogni tipo di app! Qui in basso possiamo trovare i migliori modelli per rapporto qualità/prezzo:

  1. Xiaomi POCO X3 (220€)
  2. Xiaomi Redmi Note 9 Pro (220€)
  3. Samsung Galaxy M31 (280€)
Un'eccezione alla regola sono gli smartphone con Android Go, una versione alleggerita e ottimizzata di Android per girare bene anche con solo 1 GB di RAM (ovviamente con app ottimizzate per tale sistema).
Qui in basso abbiamo raccolto alcuni smartphone Android Go che possiamo visionare:
  1. Alcatel 1 2019 (55€)
  2. Blackview A60 (70€)
  3. Xiaomi Redmi Go (75€)

Per approfondire possiamo leggere il nostro articolo sui Migliori smartphone Android in assoluto per ogni fascia di prezzo.

Quanta RAM serve sugli iPhone

Gli Apple iPhone sono smartphone unici, perché ottimizzati in ogni loro dettaglio, incluso il sistema operativo e il modo in cui le app si piazzano in memoria. Per tale ragione sugli iPhone non ha molto senso la corsa alla memoria RAM, visto che ogni valore mostrato dalla scheda tecnica va come minimo raddoppiato (un iPhone da 3 GB di RAM è veloce come un Android da 6 GB di RAM).
memoria iPhone

Se siamo per puntare sui nuovi modelli di iPhone, possiamo tranquillamente ignorare il parametro RAM; se però acquistiamo un iPhone usato, assicuriamoci che disponga di almeno 3 GB di RAM, così da poter supportare le nuove versioni di iOS e aprire tutte le app alla massima velocità.
Per approfondire il discorso sugli iPhone usati e ricondizionati, possiamo leggere la nostra guida Quale iPhone conviene comprare oggi? versioni e modelli disponibili.

Conclusioni


Ad esclusione dei modelli Android Go (estremamente economici), tutti i moderni smartphone necessitano di almeno 3-4GB di RAM per rimanere fluidi e scattanti anche dopo un anno ad installare una miriade di app; ogni quantitativo di RAM inferiore vi costringerà, ad un certo punto, a rinunciare a qualche app pesante o a effettuare qualche ottimizzazione, come abbiamo visto nelle nostre guide
sui modi per liberare RAM su Android e su Come Liberare memoria RAM su iPhone.

Se il problema è invece la memoria interna, vi raccomandiamo di leggere le nostre guide Liberare spazio Android su memoria interna e scheda SD e Velocizzare l'iPhone e ottimizzare iOS.
reactions

Commenti

table of contents title