Main menu

Pages

Velocizzare Windows se il computer limitato è sempre lento

velocizzare windows Quello del computer lento è un problema classico, che dipende sostanzialmente da due fattori di debolezza hardware: la poca RAM ed l'hard disk lento.
Come già spiegato, la RAM è la parte del computer più importante perchè è la sua memoria veloce, quella che carica in modo istantaneo i dati salvati nel suo spazio. Su un computer con poca RAM o dove vengono eseguiti programmi pesanti, quando la memoria RAM disponibile si esaurisce, il processore è costretto ad utilizzare l'hard disk al suo posto, che viceversa è la parte più lenta del computer. Le conseguenze di un PC con poca RAM sono due: il computer lento in avvio ed un ritardo nel rispondere ai comandi tanto che in alcuni momenti quasi si immobilizza.
L'hard disk, invece, è la parte più lenta di un computer, che per fortuna, nei nuovi PC, viene sostituito dalla più veloce e più efficiente unità SSD. E' importante notare che, per la sua natura fisica fatta di un disco che gira ed una testina che legge i dati (come un giradischi), qualsiasi hard disk, anche il migliore, sarà comunque lento a caricare. Sui computer con hard disk, si possono verificare quindi caricamenti continui ed un avvio molto lento.

In questa situazione, l'unico modo per rendere il PC più veloce in modo sensibile e concretamente è quello di installare nuova RAM e aggiornare il disco del PC. Aggiungere memoria e, sostituire l'hard disk con un'unità SSD, porterà sicuri benefici e darà nuova vita a qualsiasi computer, anche uno più vecchio che sembrava ormai da buttare.

Se però non fosse possibile fare questi aggiornamenti hardware, se il computer ha capacità limitate, si può provare a risolvere il problema di lentezza tramite impostazioni di sistema e programmi di ottimizzazione, vediamo qui cosa si può fare per velocizzare Windows su un computer sempre lento e quali configurazioni devono essere evitate.

LEGGI ANCHE: Se il computer è lento, come far tornare il PC veloce

1) Disinstallare tutti i programmi non utilizzati e quelli che si avviano automaticamente, di qualsiasi genere essi siano.
Aprire quindi il Pannello di Controllo, andare in Programmi e funzionalità per visualizzare tutti i programmi installati. Ordinarli per Autore e poi anche per Installato il e disinstallare, uno per uno, tutti i programmi che non si riconoscono, tranne quelli il cui autore è Microsoft, Intel, AMD, NVidia o altri sviluppatori che richiamano dispositivi hardware e che, probabilmente, sono driver. Rimuovere invece quasi tutti i programmi il cui autore è la marca del computer, ad esempio Acer, Asus, Lenovo, HP. Gli unici da mantenere sono i programmi per il recupero o "recovery" del sistema, anche se è solo una precauzione che, probabilmente, non si utilizzerà mai.
Rimuovere poi tutti i programmi preinstallati dal produttore, se il PC era stato venduto col sistema già pronto, compreso l'antivirus. Ricordare infatti che in Windows 10 è presente già l'antivirus Windows Defender, più che buono e sicuro.
Per fare prima, su Windows 10, si può usare uno strumento integrato per ripulire il PC da tutti i programmi.

2) Controllare i programmi impostati per l'avvio automatico
Se abbiamo disinstallato tutti i programmi che non utilizziamo, riavviando il PC si dovrebbe già notare un miglioramento di velocità, perchè molti di quei programmi erano in esecuzione automatica. Un programma che si avvia automaticamente all'accensione del PC, non solo rallenta l'avvio di Windows, ma rimanendo in memoria costantemente rende proprio il computer più lento. Anche un programma che utilizziamo spesso, se non è un driver di sistema (come il programma di gestione della scheda video o quello dell'audio), vale la pena toglierlo dall'esecuzione automatica.
In Windows 10 e Windows 8.1 questa cosa è davvero semplice perchè basta aprire il task manager (premere insieme i tasti CTRL-Maiusc-Esc), premere su più dettagli e spostarsi poi alla scheda Avvio. Selezionare, uno per uno, quelli indicati con impatto elevato o medio e poi premere sul tasto Disabilita.
In Windows 7 invece è necessario utilizzare un programma di gestione dell'avvio del computer.

3) Cancellare file temporanei e inutili
Dopo aver disinstallato programmi, il computer lascia molta spazzatura in quanto i processi di rimozione non riescono a cancellare tutti i file e i dati creati dai vari software. Lo stesso sistema, poi, crea spazzatura durante il suo utilizzo e durante l'uso di internet, sotto forma di file temporanei.
Diventa quindi fondamentale fare ordine e cancellare questi file inutili utilizzando lo strumento di pulitura disco, premendo sull'icona del disco col tasto destro e andando sulle proprietà, e poi anche usando un programma come Ccleaner nelle sue funzioni di pulitura e correzione problemi.
Questo tipo di attività è alla base della manutenzione del computer e andrà ripetuta almeno una volta ogni due o tre mesi. In questo modo non solo si rende il PC più veloce e snello, ma si riduce anche il rischio di virus che si possono nascondere tra questi file temporanei.

LEGGI ANCHE: Pulire il PC lento e sistemarlo con 5 operazioni base

4) Diminuire gli effetti visivi
Quello di regolare gli effetti visivi limitando le animazioni grafiche è un buon trucco per rendere più veloce un computer lento se questo fosse vecchio o comunque economico. Andare quindi in Pannello di Controllo > Sistema > Impostazioni di sistema avanzate (link sulla sinistra) > Scheda Avanzate > Tasto impostazioni sotto prestazioni. Qui si può usare l'opzione Personalizzate e disattivare un po' di opzioni facendo le prove oppure mettere direttamente le impostazioni per prestazioni migliori, anche se si rinuncerà ad un po' di estetica.

5) Rimuovere ogni antivirus ed usare Windows Defender
Nei nuovi PC si troveranno installati uno o due antivirus in prova, che vanno eliminati come visto al punto uno. Come detto sopra, però, se il PC ha Windows 10, basta lasciare come sta e utilizzare l'antivirus integrato Windows Defender, che funziona benissimo e protegge il computer senza appesantirlo e rallentarlo. Per la sua semplicità, ha un utilizzo di risorse molto basso, è gratuito, non richiede mai un intervento dell'utente ed è costantemente aggiornato.

6) Velocizzare Windows
- Aggiornare il browser (Chrome o Firefox) sempre all'ultima versione e rimuovere le estensioni non usate. In un altro articolo abbiamo visto cosa fare se il browser Internet è lento a caricare le pagine.
- Evitare di modificare impostazioni sul BIOS per tentare l'overclock hardware, a meno che non si sa cosa si sta facendo.
- Se il disco è quasi pieno, il computer può diventare molto lento, quindi bisogna liberare spazio disco sul PC.
- Se il PC è infetto da un malware, questo può essere lento a causa delle attività, quindi bisogna fare un controllo con la scansione antivirus o, meglo ancora, con uno scanner antimalware gratis.
- Disattivare gli aggiornamenti automatici di Windows, per evitare che il computer si blocchi durante queste installazioni.

7) Programmi da usare su un PC lento
Chi ha un PC lento può comunque usare alcuni programmi per migliorare la situazione, che ottimizzano al massimo la velocità sospendendo ogni servizio e processo superfluo e lasciando che il computer abbia sempre un po' di memoria disponibile per eseguire i compiti richiesti. Rimanendo, come sempre, nell'ambito dei programmi gratuiti, vediamo allora quali usare su un PC lento con sistema Windows, per sfruttare al massimo le sue prestazioni e farlo essere meno lento possibile.
- Piriform CCleaner, già segnalato al punto 3, è sempre il numero uno dei programmi per ottimizzare il PC Windows, sia perchè gratis, sia perchè funziona bene senza errori.
- IObit Advanced SystemCare, che oltre a cercare di ottimizzare l'uso della memoria limitata del computer aggiunge anche strumenti per la protezione della privacy e di per la pulizia profonda del registro.
- Razer Cortex: Game Booster, programma gratuito che serve a concentrare tutte le risorse hardware del computer per tenere il PC veloce nei giochi.
- Process Lasso, un programma da usare sui computer che hanno un processore vecchio o molto limitato, per evitare che possa essere occupato al 100%. Con Process Lasso è possibile quindi, come spiegato in una guida specifica, evitare i rallentamenti dovuti alla CPU occupata al 100%.
Memory Cleaner
Anche se l'efficacia di questo tipo di programma per ottimizzare la RAM su PC Windows è piuttosto limitata, se c'è poca RAM vale comunque la pena provarlo. Si tratta di uno strumento automatico che recupera memoria RAM dai processi in background in modo che ce ne sia sempre una certa quantità libera per eseguire i programmi sul PC.
- ADWCleaner programma per eliminare adware e spyware, fondamentale nel caso in cui il PC fosse lento nella navigazione internet, ad aprire siti e scaricare.
- Smart Defrag, il programma migliore per ottimizzare le prestazioni di un disco di tipo HDD (Hard disk tradizionale), in modo da fare una deframmentazione dei file intelligente e la correzione di errori che possono compromettere i caricamenti. Se si installa Advanced System Care, questo strumento è incluso.

LEGGI INFINE: Come velocizzare Windows 10
reactions

Commenti

table of contents title