Main menu

Pages

Come aggiungere Wi-Fi e Bluetooth su ogni auto

Auto connessa Poter connettere i nostri dispositivi portatili all'automobile o poter accedere ai servizi Internet dal cruscotto dell'auto è di solito appannaggio delle automobili più nuove o delle vetture più accessoriate, che offrono connettività Bluetooth e modulo Wi-Fi o LTE di serie. Se possediamo un'auto meno nuova o meno accessoriata, non dobbiamo per forza sostituirla per poter godere della multimedialità avanzata: in questa guida vi mostreremo infatti come aggiungere Wi-Fi e Bluetooth su ogni auto, così da poter ascoltare la musica dai servizi in streaming più famosi, disporre del navigatore di bordo con scaricamento automatico delle nuove mappe e dei nuovi punti d'interesse e connessione a Internet costante (sfruttando l'offerta dati del nostro smartphone o dotando l'auto stessa di un modulo per l'accesso a Internet).

L'unica raccomandazione è di utilizzare tutti i dispositivi e di configurare i servizi Internet a vettura ferma, così da non rischiare mai un incidente d'auto.

Come aggiungere Wi-Fi e Bluetooth su ogni auto

In base alle nostre esigenze multimediali, possiamo aggiungere solo il Bluetooth oppure creare un vero e proprio computer di bordo con tanto di connessione Wi-Fi (da effettuare con il telefono) e connessione a Internet dedicata (con modulo dati LTE).

Come aggiungere il Bluetooth in auto

Per poter ascoltare la musica di Spotify o altri servizi di streaming online dalle casse della nostra automobile, senza dover cambiare l'autoradio di serie, è sufficiente controllare che sia presente un'ingresso audio di tipo AUX nella plancia della vettura o nei paraggi dell'autoradio, così da poter connettere ad esso l'adattatore Mpow Ricevitore Bluetooth 5.0 A2DP (14€).
Adattatore Bluetooth

Una volta collegato l'adattatore all'ingresso AUX dell'auto, basterà accenderlo, prendere lo smartphone e associarlo via Bluetooth all'adattatore, così da poter trasferire tutti suoni prodotti dalle app multimediali del telefono all'impianto stereo dell'automobile. L'adattatore scelto funziona senza fili per 10 ore, ma può essere mantenuto sotto carica costantemente con un caricatore USB inserito nell'accendisigari. Se abbiamo difficoltà a collegare l'adattatore alla presa AUX (magari perché posizionata in un punto poco pratico da raggiungere), possiamo sempre utilizzare una prolunga jack da 3,5mm, così da poter sempre connettere l'adattatore.

Se la nostra autovettura non è dotata di porta AUX, possiamo utilizzare un adattatore Bluetooth via FM come il Bovon Trasmettitore FM Bluetooth (16€).
Bluetooth FM

Con questo dispositivo, connesso all'accendisigari dell'automobile, potremo stabilire una connessione Bluetooth con il nostro telefono e ritrasmettere i suoni su una frequenza radio FM libera, scegliendola direttamente dal display presente sull'adattatore; in questo modo sarà sufficiente sintonizzare l'autoradio della vettura sulla frequenza FM scelta per poter ascoltare la musica e i suoni del telefono. Vista l'estrema vicinanza della sorgente FM, la qualità del suono sarà perfetta, come se avessimo un vero impianto stereo Bluetooth in auto. Oltre ai dispositivi Bluetooth possiamo utilizzare l'adattatore come punto di ricarica USB oppure possiamo utilizzarlo per leggere la musica MP3 salvata su chiavette o dischi esterni USB o su microSD.

Se la nostra automobile permette di cambiare autoradio, vi consigliamo di aggiungere il supporto al Bluetooth puntando su un nuovo autoradio con supporto alla tecnologia senza fili, come per esempio il Sony DSX-A410BT (87€).
Autoradio Sony

Montando questo autoradio nella nostra vettura potremo associare velocemente i nuovi smartphone via Bluetooth utilizzando la tecnologia NFC (ma possiamo connetterli anche alla vecchia maniera, associando il giusto dispositivo), potremo collegare fino a due smartphone Bluetooth alla volta, avremo a disposizione il controllo vocale di Siri e Google, potremo rispondere a qualsiasi chiamata direttamente dall'autoradio e avremo anche una porta USB e un ingresso AUX per collegare in qualsiasi momento altre sorgenti di musica o di suoni. Ovviamente possiamo utilizzarlo come un normale autoradio, per ascoltare le stazioni radiofoniche FM captate dall'antenna della vettura.

La peculiarità dei nuovi impianti stereo per automobile è l'assenza di un lettore CD, caduto ormai in disuso: se vogliamo ascoltare i nostri CD anche su questo autoradio, vi raccomandiamo di Convertire la musica del CD in file MP3 e caricare tutti i brani su una chiavetta USB oppure puntare su un lettore CD esterno con cavo AUX preso separatamente.

Come aggiungere il Wi-Fi in auto

Per poter invece aggiungere il Wi-Fi in auto, così da potersi collegare a Internet, dovremo spendere molto di più e dovremo sostituire il vecchio autoradio con un computer di bordo d'ultima generazione, come per esempio l'ATOTO A6 Universal 2 (179€).
Computer auto

Con questo dispositivo, da collegare nel vano dell'autoradio (se c'è sufficiente spazio), potremo connetterci a Internet sfruttando l'hotspot Wi-Fi disponibile su tutti i tipi di smartphone, così da poter utilizzare le mappe aggiornate, collegarsi ai servizi di streaming musicale e navigare su Internet (possibilmente da fermi) senza dover ogni volta prendere in mano il cellulare. Questo computer dispone di sistema operativo Android, offre un monitor touchscreen ultrasensibile e permette di aggiungere anche i comandi al volante, utilizzando un piccolo dispositivo di controllo applicabile a qualsiasi volante. Oltre al semplice Wi-Fi, permette di collegare fino a due dispositivi Bluetooth contemporaneamente, così da poter gestire le chiamate in maniera separata e di rispondere senza tenere gli occhi lontani dal volante o dalla strada.

Altri impianti con computer di bordo con connettività avanzata (tethering Bluetooth e/o Wi-Fi) possono essere visionati qui in basso:
  1. Android Autoradio GPS Navi 2 (99€)
  2. REAKOSOUND autoradio 2 (129€)
  3. ANKEWAY Android 9.1 Car Radio GPS (110€)
  4. Panlelo PA1011 Plus 2 Din Android (176€)
  5. Pioneer DMH-A3300DAB (185€)

Conclusioni

Per portare Wi-Fi e Bluetooth in auto basterà utilizzare uno dei dispositivi proposti in questa guida, così da portare una ventata di novità nella vostra automobile senza doverla cambiare per forza. Per alcuni dei dispositivi possiamo agire da soli (quelli che si connettono via AUX o alla presa dell'accendisigari), per l'autoradio e per i computer di bordo vi raccomandiamo di rivolgervi ad un'elettrauto, che saprà sicuramente come collegare tutti i fili correttamente.

Se siamo in procinto di acquistare un nuovo veicolo, vi raccomandiamo la lettura del nostro approfondimento Meglio Apple Carplay o Android Auto? differenze e funzioni, così da poter capire su quale tipo di tecnologia d'intrattenimento integrato puntare (anche in base al tipo di smartphone in nostro possesso).
Se invece volessimo utilizzare Android Auto direttamente dal nostro smartphone, senza collegare nessun impianto o nessuno schermo aggiuntivo vi basterà utilizzare l'app giusta, come indicato nella guida Usare Android Auto sullo smartphone in ogni macchina e autoradio.
reactions

Commenti

table of contents title