Main menu

Pages

eMMC o SSD? Differenze e confronto tra dispositivi di archiviazione dati

Cos'è un emmc I dispositivi di archiviazione dei computer stanno finalmente cambiando in questi anni grazie alle unità SSD, sempre più efficienti, veloci e di dimensioni ridotte rispetto al vetusto e lento Hard disk tradizionale. Dopo aver visto quindi le differenze tra SSD e Hard disk, e dopo aver spiegato cosa sono le unità SSD M.2, vediamo adesso cos'è la scheda eMMC (embedded MultiMediaCard) e perché su molti nuovi portatili usciti l'ultimo anno si troverà come unità di archiviazione la eMMC invece di SSD o HDD.
Mentre ormai sappiamo bene che gli SSD sono nettamente superiori agli HDD tradizionali perchè più veloci a caricare i dati, è interessante scoprire anche quali sono le differenze tra eMMC e SSD, con un confronto dei punti di forza e di debolezza di entrambi.

Che cos'è l'SSD?

Per chi è meno esperto, diciamo che l'SSD è diventato il principale dispositivo di archiviazione dati sui computer moderni, completamente elettronico. Mentre gli hard disk hanno un disco che gira meccanicamente ed una testina che lo legge, le unità SSD (Solid State Drive), in italiano unità di memoria a stato solido, sono dei chip senza parti in movimento. Nessun movimento di parti significa meno possibilità di usura e di rottura ed anche che i dati si spostano più rapidamente poiché non devono attendere la rotazione del disco e la lettura o scrittura dalla testina. Le unità SSD sono disponibili in tre tipologie di forma: da 2,5 pollici come un Hard disk, mSATA che assomiglia a una scheda e le unità M2 che assomigliano come forma alla memoria RAM.

LEGGI ANCHE: Migliori dischi SSD per PC da comprare per caricamenti veloci

Cos'è l'eMMC?

A prima vista, l'eMMC sembra essere un tipo di unità a stato solido perchè non ha parti in movimento ed è abbastanza veloce. l'eMMC è, però, più simile a una scheda SD o microSD, con lo stesso standard di base e lo stesso tipo di funzionamento, tanto che anche su smartphone e tablet sono montate le eMMC.
L'archiviazione eMMC è costituita dalla memoria flash NAND, la stessa cosa presente nelle chiavette USB, nelle schede SD e nelle unità a stato solido (SSD), che non richiede alimentazione per conservare i dati. Nonostante entrambi contengano un tipo di memoria NAND, SSD e memoria eMMC sono però abbastanza diversi.
La principale differenza tra SSD e eMMC è nel fatto che mentre le unità SSD si possono facilmente rimuovere e sostituire, una eMMC è saldata sulla scheda madre quindi, nel caso la si volesse sostituire, si fa prima a cambiare portatile e comprarne uno nuovo. Questo è anche il motivo per cui i portatili con solo eMMC costano meno, perchè di fatto hanno una memoria di archiviazione inclusa nella scheda madre.
Al momento, l'eMMC con più elevata capacità che si può trovare è da 128 GB o 256 GB (molto raro al momento). Se si vedesse pubblicizzato un computer con la scritta eMMC 1 Tb, tenere conto che Tb sta per Terabit e non è uguale a dire TB che sta per Terabyte. Un Tb equivale a circa 125 GB.
L'SSD più grande disponibile, invece, dovrebbe essere al momento di 60 TB, ma questo è un limite che viene superato ogni mese. Anche le eMMC che usciranno nei prossimi mesi o anni saranno sempre più grandi, anche se ci vorrà davvero molto tempo per raggiungere gli SSD.

eMMC vs SSD: differenze di prestazioni

Se aprissimo un'unità SSD, si vedrebbero dentro diversi chip che sembrano schede SD. Questi chip possono eseguire tante operazioni di lettura / scrittura alternandosi l'un l'altro e grazie ad un'efficiente gestione dei chip interni, l'intera unità SSD durerà a lungo.
All'interno di un eMMC, invece, c'è solo un chip sul quale vengono eseguiti tutti i compiti di lettura e scrittura richiesti. Siccome il chip è uno solo, la eMMC ha una durata inferiore rispetto un'unità SSD della stessa capacità.
Allo stesso tempo, mentre sull'SSD i chip interni lavorano contemporaneamente facendo passare i dati attraverso più strade, mentre l'eMMC, con un solo chip, è come una corsia singola. Se è vero che si può correre alla stessa velocità su entrambi, l'accesso alla strada singola è comunque più lento.
Per questa differenza di prestazioni, oltre che per la durabilità, non ci vuole molto, quindi, a capire perchè un laptop eMMC costa molto meno di un portatile con SSD e perchè nella maggior parte dei portatili low cost è inclusa una eMMC da 32 o 64 GB.
Un portatile con eMMC è quindi uno di quelli da 200 o 300 Euro buono per navigare su internet e scrivere documenti o tesine, ma non è sicuramente il computer per fare lavori con programmi pesanti o per giocare. Inoltre su un portatile con eMMC lo spazio per salvare file sarà sempre abbastanza limitato e bisognerà ricorrere al cloud per poter essere certi di non perdere i dati importanti nel caso in cui il computer si dovesse rompere. Come detto sopra, infatti, le unità eMMC non possono essere smontate da un portatile quindi, se non si dovesse più accendersi, sarà molto difficile recuperare i dati salvati al suo interno.
reactions

Commenti

table of contents title