Main menu

Pages

Scopri cosa non va nel computer quando non funziona bene

cosa non va nel PC E' difficile capire esattamente cosa non va in un PC Windows, specie se i sintomi sono casuali e difficili da riprodurre davanti al tecnico.
Se non si ha paura nel diagnosticare e si mastica un minimo di informatica, non c'è alcun bisogno di essere tecnici esperti e si dovrebbe essere in grado di identificare i problemi, almeno a grandi linee.
Purtroppo però scoprire cosa non va in un computer che funziona male non è così pratico da fare come controllare l'olio dell'auto o l'usura delle gomme.
Fortunatamente possiamo sfruttare sia gli strumenti messi a disposizione da Windows (per effettuare una diagnostica completa del sistema) sia numerosi strumenti gratuiti per testare il proprio hardware e verificare se eventuali problemi sono legati a virus, a pezzi rotti o a errori del sistema operativo e dei programmi.
In questa grande guida vedremo come scoprire la maggior parte dei problemi del PC con Windows 10, così da sapere esattamente dove mettere le mani.

LEGGI ANCHE: Come usare gli strumenti di risoluzione problemi di Windows

Scoprire cosa non va nel computer

Se non è stato mai aperto il computer e si ignora cosa c'è dentro, probabilmente sarà difficile iniziare una diagnosi. Se comunque si ha un'idea del computer fatto di processore, scheda madre, disco, memoria RAM e scheda video, ventole ed alimentatore già si può iniziare a lavorare. L'importante è sapere che ogni pezzo di hardware è alimentato da elettricità e genera calore. Alcuni pezzi come il disco e le ventole hanno parti in movimento e tendono, quindi, ad essere più facili a rompersi.
Anche la RAM tende anche a fallire spesso il suo compito perché scrive costantemente, quindi tende a danneggiarsi nel tempo.

Utilizzare il Centro di Sicurezza su Windows 10

Windows 10 dispone di uno strumento chiamato Sicurezza di Windows, in grado di mostrare gran parte dei problemi legati ai programmi e alla sicurezza del dispositivo. Per aprirlo è sufficiente fare clic in basso a destra sulla sua icona oppure aprire il menu Start e cercare l'app Sicurezza di Windows.
Centro sicurezza

Da questa finestra potremo controllare l'andamento dell'antivirus integrato in Windows, monitorare la sicurezza dell'account Microsoft, verificare le condizioni della rete, controllare le app e i browser installati e verificare la sicurezza delle funzionalità hardware e dell'integrità del dispositivo.
Per approfondire vi consigliamo di leggere la nostra guida Guida alle Impostazioni Sicurezza di Windows 10.

Utilizzare il Centro di Sicurezza su Windows 10

Windows 10 dispone di uno strumento chiamato Sicurezza di Windows, in grado di mostrare gran parte dei problemi legati ai programmi e alla sicurezza del dispositivo. Per aprirlo è sufficiente fare clic in basso a destra sulla sua icona oppure aprire il menu Start e cercare l'app Sicurezza di Windows.
Centro sicurezza

Da questa finestra potremo controllare l'andamento dell'antivirus integrato in Windows, monitorare la sicurezza dell'account Microsoft, verificare le condizioni della rete, controllare le app e i browser installati e verificare la sicurezza delle funzionalità hardware e dell'integrità del dispositivo.
Per approfondire vi consigliamo di leggere la nostra guida Guida alle Impostazioni Sicurezza di Windows 10.

Usare monitoraggio risorse su Windows

Su tutti i sistemi operativi Windows ancora supportati possiamo aprire lo strumento di diagnostica chiamato Monitoraggio risorse, riscontrabile direttamente dal menu Start.
Monitoraggio risorse

Nei vai tab del tool potremo controllare i processi che tengono impegnato il processore, quanti processi sono in esecuzione nella memoria RAM, monitorare quanti dati vengono scambiati dai processi con il disco o l'SSD oppure monitorare il traffico di rete.
Per generare un report analizzabile premiamo i tasti Windows+R sulla tastiera e digitiamo il comando perfmon /report, così da avviare la raccolta dei dati per 1 minuto, in cui consigliamo di non fare nulla (nemmeno aprire o chiudere programmi).
Report PC

Nella nuova finestra che si aprirà potremo osservare un report completo sullo stato di salute del nostro computer: la parte più importante sono gli Avvisi e Verifiche di sistema di base, che mostrerà dei pallini in giallo, rosso o verde a seconda della gravità del problema (verde tutto OK, rosso pericolo o problema grave). In base al report potremo quindi comprendere dove Windows rallenta o dove il computer non sta funzionando come si deve.

Conoscere i singoli componenti del PC

Qualsiasi sia il risultato del report non andremo molto lontano se non conosciamo le componenti del computer; in tal caso possiamo sapere cosa c'è dentro il computer utilizzando un programma gratuito come Speccy, disponibile gratuitamente.
Speccy

Potremo così conoscere marca e modello di ogni nostra componente e provvedere alla sostituzione, fornendo al tecnico informazioni precise sul problema che ha generato il rallentamento o il blocco di Windows.
Tra gli altri programmi per controllare l'hardware del computer troviamo:
  1. PC Wizard CPUID, un software che dirà tutto quello che si vuol conoscere sul proprio computer, dalla configurazione del sistema, alle risorse hardware. Con questo tool si può avere una visione storica di come l'hardware sta andando e capire se nel tempo c'è stato un calo di prestazioni.
  2. Sandra Lite SiSoftware, famoso e storico software di controllo.
  3. AIDA64: potente strumento per controllare ogni componente hardware e non presente sul computer.

Controllare l'integrità dei singoli elementi hardware

I pezzi che richiedono un controllo specifico nel caso di rallentamenti, urti o problemi di prestazioni sono sicuramente la memoria RAM e il disco fisso/SSD.
Per verificare che la memoria RAM sia integra e funzioni bene si può usare un tool presente in Windows e chiamato Diagnostica memoria Windows, riscontrabile nel menu Start.
Diagnostica RAM

Si aprirà una piccola finestra dove ci verrà chiesto di riavviare il computer, così da verificare se la memoria RAM è sana. Il test è standard e non c'è nulla da configurare se non seguire la procedura automatica. Una volta fatta la verifica, Diagnostica memoria Windows cercherà di capire quale modulo di memoria è causa del problema.
Per approfondire vi consigliamo di leggere il nostro articolo Diagnostica memoria Windows per la verifica della RAM.

Per per controllare l'integrità del disco fisso meccanico possiamo affidarci al programma HD Tune Pro, disponibile gratuitamente per 15 giorni.
HD Tune

Grazie a questo programma riusciremo a leggere i dati S.M.A.R.T. inclusi nel disco ed effettuare dei test aggiuntivi, così da scoprire se il disco inizia a perdere colpi e va sostituito prima della rottura totale. Il programma può essere utilizzato anche per gli SSD, ma per i drive di questo tipo è preferibile leggere la nostra guida sui Programmi per ottimizzare SSD (Samsung e altri) e gestire unità a stato solido.

Da Gestione Dispositivi, infine, è possibile verificare eventuali errori hardware. A tal proposito abbiamo visto una guida molto dettagliata sui codici errore in Gestione Dispositivi Windows 10 e soluzioni.

Altri programmi e guide per controlli su Windows

Per fare un controllo dello stato di salute complessivo del computer possiam usare il programma gratuito Belarc Advisor, che fa una revisione del pc e diagnosi dei problemi di sicurezza.
Belarc Advisor

Ogni altro tipo d'errore dei programmi e del sistema operativo Windows può essere identificato nel registro eventi, che non è facile da leggere ma può dare qualche indicazione quanto meno intuitiva. In un altro articolo la guida vi abbiamo mostrato come capire e correggere errori Windows usando il Registro eventi.
Con il programma Kaspersky System Checker è possibile fare una scansione del computer e generare un rapporto che elenca i problemi rilevati.
Ovviamente tutto questo è valido se si è sicuri che il computer è libero da malware e virus; nel caso in cui il nostro computer fosse infetto o sospettiamo che possa esserlo, vi consigliamo di leggere il nostro articolo su come riconoscere e rimuovere ogni tipo di virus e malware.

Conclusioni

Quando utilizziamo un computer ogni utente deve essere capace di effettuare una diagnosi dei problemi, anche se superficiale, riguardo cosa non va sul computer se non funziona come dovrebbe. Alla fine si tratta solo di eseguire scansioni e controlli automatici e di leggere attentamente i messaggi visualizzati sullo schermo quando ci sono gli errori.
Sempre in tema possiamo leggere le nostre guide sugli strumenti di test e diagnostica hardware su PC
e Guida per riparare il computer senza andare dal tecnico.
Per evitare problemi ricordiamoci di fare manutenzione al computer e mettere a posto Windows, così da poter prevenire i problemi invece di curarli o di andare in cerca di problemi difficili da scovare e risolvere.
reactions

Commenti

table of contents title