Come collegare lo smartphone allo stereo Hi-Fi in casa

Smartphone su stereo Chi ha uno stereo Hi-Fi in salotto o in soggiorno sa benissimo quando sia elevata la sua resa sonora, anche grazie al supporto dei CD audio o dei vinili, in grado di regalare un suono unico nel suo genere, difficilmente raggiungibile con altri sistemi di riproduzione audio.
Ma il passare del tempo ha resti impianti stereo abbastanza obsoleti, anche a causa della crescente diffusione di musica tramite servizi di streaming e video musicali su smartphone; tutti gli impianti sono così finiti nel dimenticatoio al punto da diventare dei veri e propri "soprammobili", lasciati a prendere polvere.
Se desideriamo riscoprire il sound degli impianti Hi-Fi con i moderni servizi di streaming, in questa guida vi mostreremo come collegare il cellulare allo stereo Hi-Fi in casa, così da poter ascoltare qualsiasi brano musicale in streaming alla massima qualità, utilizzando lo smartphone come se fosse un telecomando.

Sentire musica dallo smartphone sulle casse dello stereo

Ci sono vari metodi per poter collegare uno smartphone all'impianto Hi-Fi, sta a noi scegliere quello più adatto alle nostre esigenze o che si integra meglio con il nostro stile di vita.

Ricevitore Bluetooth AUX

Il metodo più semplice per collegare il telefono allo stereo Hi-Fi in casa prevede l'utilizzo di un ricevitore Bluetooth, così da poter inviare l'audio dello smartphone alle casse dell'impianto senza utilizzare nessun cavo.
Bluetooth AUX

Il ricevitore va collegato alla presa di corrente tramite l'apposito cavo e all'impianto Hi-Fi tramite un semplice cavo Jack da 3,5mm, utilizzando sull'impianto la presa identificata come AUX. Effettuato il collegamento non dovremo far altro che connetterci tramite Bluetooth al ricevitore e iniziare a trasmettere la musica da app come Spotify, YouTube o Amazon Music. Ovviamente per poter ascoltare la musica ad alta qualità dovremo rimanere nei paraggi del dispositivo (idealmente entro i 5 metri).
Uno dei migliori ricevitori Bluetooth compatibili con le prese AUX è l'AUKEY Ricevitore Bluetooth 5, che possiamo visionare qui -> AUKEY Ricevitore Bluetooth 5 (18€).

Ricevitore Bluetooth con RCA

Se il nostro stereo Hi-Fi non dispone di ingresso AUX ma di ingressi RCA (con i classici spinotti rosso e bianco), possiamo utilizzare un ricevitore Bluetooth compatibile con RCA.
Bluetooth RCA

Il collegamento è simile a quando già visto con il ricevitore AUX: colleghiamo la presa di corrente, connettiamo i cavi RCA rosso e bianco alle rispettive prese presenti sul retro dell'impianto quindi colleghiamo lo smartphone via Bluetooth al ricevitore per trasmettere l'audio. Anche in questo caso dobbiamo rimanere nei paraggi del dispositivo per poter trasmettere il suono delle app di streaming alla massima qualità.
Uno dei migliori ricevitori Bluetooth compatibili con RCA è l'esinkin Sistema Bluetooth, che possiamo visionare qui -> esinkin Sistema Bluetooth (24€).

Ricevitore Bluetooth ottico (SPDIF)

Abbiamo un grande impianto Hi-Fi con un ingresso ottico digitale e vogliamo sfruttarlo per ottenere la massima qualità dell'audio? In tal caso dovremo collegare un Ricevitore Bluetooth ottico con uscita SPDIF.
Bluetooth SPDIF

Il collegamento di questo ricevitore è molto semplice: utilizziamo il cavo ottico Toslink incluso nella confezione per connettere l'uscita SPDIF Out del ricevitore all'ingresso ottico dell'impianto (di solito indicato come Optical In, SPDIF In o Audio Digital In), impostiamo i pulsanti necessari sulla scocca del ricevitore (nel caso specifico i selettori andranno posizionati su RX e SPDIF) e colleghiamo la presa di corrente. Ora non dobbiamo far altro che connettere il nostro smartphone via Bluetooth al ricevitore e iniziare a trasmettere la musica dalle app di streaming preferite, avendo cura di rimanere sempre nei paraggi del dispositivo.
Uno dei migliori ricevitori Bluetooth compatibili con SPDIF è il TaoTronics TT-BA09 Trasmettitore ricevitore 2-in-1 Bluetooth 5.0, che possiamo visionare qui -> TaoTronics TT-BA09 Trasmettitore ricevitore 2-in-1 Bluetooth 5.0 (29€).

Chromecast e adattatore HDMI audio

Un altro metodo innovativo per collegare lo smartphone all'impianto Hi-Fi prevede l'utilizzo del Chromecast, il dongle HDMI di Google, collegabile a qualsiasi impianto tramite apposito adattatore HDMI audio.
Chromecast su audio

Il Chromecast andrà collegato sulla porta HDMI IN dell'adattatore, mentre l'impianto stereo verrà collegato alla presa AUDIO OUT (tramite cavo AUX o tramite cavo AUX-RCA) o alla presa SPDIF OUT (tramite cavo Toslink) presenti dall'altro lato dell'adattatore. Una volta collegati tutti i cavi audio e il dongle forniamo energia elettrica a entrambi, effettuiamo la procedura di configurazione del Chromecast per connetterlo alla rete Wi-Fi di casa quindi utilizziamo l'icona del cast per trasmettere l'audio delle app di streaming dal telefono allo stereo, anche se siamo in un'altra stanza o se chiudiamo l'app (la riproduzione continuerà sul Chromecast).
Il migliore adattatore HDMI audio che possiamo utilizzare per lo scopo è l'Ozvavzk HDMI Audio Extractor, che possiamo visionare qui -> Ozvavzk HDMI Audio Extractor (17€).

Echo Dot

L'ultimo metodo che vi consigliamo di provare è l'Echo Dot, lo speaker intelligente di Amazon dotato anche di uscita audio AUX da 3,5mm.
Echo Dot

Per sfruttarlo come adattatore Bluetooth e come speaker intelligente tramite impianto audio basterà collegare un'estremità del cavo AUX alla porta presente sul retro dell'Echo Dot e l'altra estremità all'ingresso AUX del nostro impianto.
In questo modo potremo sia collegare lo smartphone via Bluetooth e riprodurre il suono delle app multimediali sia lanciare i comandi vocali di Alexa per ascoltare musica tramite TuneIn Radio, tramite Amazon Music o tramite Spotify Premium.
Per approfondire l'argomento vi invitiamo a leggere le nostre guide su come Riprodurre musica MP3 e brani del PC su Alexa/Echo e Google Home e su Come ascoltare musica su Google, Alexa e Siri (comandi vocali).
Volendo risparmiare, è possibile anche comprare, invece dell'Echo Dot, Echo Input per aggiungere Alexa allo stereo.

Conclusioni

Come visto sopra l'impianto Hi-Fi di casa può esser ancora sfruttato alla grande, basterà aggiungerci dei piccoli dispositivi per abilitare la connessione Bluetooth, per abilitare i comandi vocali e per rendere disponibile le casse dell'impianto a qualsiasi dispositivo Wi-Fi presente nella rete di casa (grazie a Chromecast e all'adattatore HDMI).

Se vogliamo aggiungere il Wi-Fi e il Bluetooth anche all'interno dell'autoradio, vi basterà leggere il nostro articolo su Come aggiungere Wi-Fi e Bluetooth su ogni auto.
Se invece vogliamo portare l'audio in ogni stanza tramite degli speaker, vi invitiamo a leggere la nostra guida sulle Casse altoparlanti wireless per portare l'audio in ogni stanza o fuori.
Cerchiamo delle app di musica in streaming gratis per sfruttare l'impianto Hi-Fi? Possiamo utilizzare una delle app consigliate nella nostra guida alle App per ascoltare musica gratis.

Posta un commento

Comments (0)

Nuova Vecchia