Come Installare Windows 10 da Windows 7 senza perdere file personali

installare Windows 10 La data del 14 gennaio 2020 segnerà la fine di un'era, infatti, a partire da quel giorno, Microsoft non supporterà più Windows 7. Questo significa che non saranno rilasciati più gli aggiornamenti di sicurezza e correzioni (o patch) per proteggere il computer dai bug che gli hacker scopriranno in futuro e dai nuovi malware. Per tutti è quindi arrivato il momento obbligato per aggiornare il PC con Windows 10. Nessuno dei software di Microsoft incluso in Windows 7 verrà aggiornato, compresi l'antivirus Microsoft Security Essentials e Internet Explorer (mentre Office sarà ancora supportato fino al 2023).
Mentre questo è un cambiamento che può far paura, la buona notizia, sopratutto per chi assolutamente non vorrebbe rinunciare a Windows 7 e potrebbe decidere di ignorare ogni avvertimento di sicurezza, è che si può ancora passare da Windows 7 a Windows 10 gratuitamente e senza perdere i dati salvati sul computer. Anche se le guide standard segnalano l'opportunità di fare un backup prima di procedere all'installazione del nuovo sistema operativo, in realtà la procedura di aggiornamento a Windows 10 mantiene comunque una copia dei dati personali, senza cancellarli.
Inoltre, anche se Windows 7 è stato un sistema operativo efficiente e stabile, nessuno oggi può dire che Windows 10 non sia almeno altrettanto buono, visto che dopo quasi 5 anni dalla sua uscita è stato rivisto, corretto e migliorato più volte, diventando di gran lunga il sistema Microsoft più ottimizzato per ogni tipo di computer.
Se, quindi, vogliamo installare Windows 10 da Windows 7 senza cambiare computer e senza che i file personali siano cancellati, si possono seguire i seguenti passaggi per effettuare un aggiornamento più indolore possibile.

LEGGI ANCHE: Migrazione gratuita di Windows 7 in Windows 10 (su un altro PC)

Come Installare Windows 10 sopra Windows 7


1) Controllare i requisiti minimi

Windows 10 ha dei requisiti hardware molto bassi, quindi dovrebbe funzionare anche sui computer più vecchi. L'unico problema può essere legato alla compatibilità dei driver del PC, ma vedremo successivamente come verificarli.
In estrema sintesi, se il PC ha 2 GB di RAM e 32 GB di spazio disco, allora Windows 10 potrà essere installato. Rimando invece all'articolo dedicato la guida per controllare se il PC è compatibile con Windows 10.
In un altro articolo, abbiamo visto poi come preparare il PC prima di mettere Windows 10.

2) Scaricare Windows 10

Come scritto anche in altri articoli, Si può scaricare Windows 10 Gratis con attivazione valida se si sta usando un PC con Windows 7 o Windows 8.1 (sia con licenza acquistata sia con licenza regolare, sia anche con copia piratata).
Per scaricare Windows 10 da Windows 7, si deve scaricare il media creation tool. Il Media Creation Tool è lo strumento ufficiale di Microsoft che permette di scaricare l'ultima versione di Windows 10 per fare l'aggiornamento ed anche per creare la penna USB di installazione. Si potrà quindi scegliere se fare un aggiornamento diretto a Windows 10 oppure usare una chiavetta USB, almeno da 4 GB, da usare per fare l'installazione pulita (ma sempre mantenendo i file).
L'unica raccomandazione, qui, è di scaricare l'edizione di Windows 10 giusta: se si ha Windows 7 Home o Starter, bisogna scaricare Windows 10 Home, se si ha Windows 7 Ultimate o Professional, scaricare Windows 10 Professional. Inoltre attenzione alla versione di Windows, che può essere 32 bit o 64 bit; se si avesse Windows 7 32 bit, conviene installare Windows 10 32 bit e poi, successivamente, passare da Windows 10 32 bit a Windows 10 64 bit ripetendo la procedura d'installazione (assolutamente consigliato da fare subito). Se si fosse indecisi, il Media Creation Tootl permette di scaricare entrambe le versioni.
Il Media Creation Tool, inoltre, permette anche di controllare la compatibilità del computer con Windows 10 ed avvertire l'utente nel caso fossero rilevati software non più utilizzabili.

3) Installare Windows 10


3.1) Aggiornare Windows 7 a Windows 10 utilizzando lo strumento Media Creation Tool
Dopo aver scaricato l'ultima versione di Media Creation Tool dal sito Microsoft, premendo su Scarica lo strumento, eseguire il file MediaCreationTool.exe.
Accettare quindi i termini d'uso mostrati e selezionare l'opzione Aggiorna il PC ora nella schermata seguente.
Una volta effettuata la selezione, si potrà seguire la procedura guidata e, quando viene chiesto, selezionare l'opzione di conservare file e app personali. Alla fine inizierà il download dell'ultima build di Windows 10 e, dopo un riavvio, Windows 10 sarà installato senza eliminare i file personali.
Nel Media Creation Tool è possibile scegliere, invece di Aggiorna il PC, l'opzione che crea il supporto d'installazione. In questo caso inserire la chiavetta USB nel computer e seguire la procedura guidata che prepara la chiavetta. Se si sceglie questa seconda opzione, si può riavviare il PC cambiando ordine di boot ed avviandolo dalla penna USB per procedere con l'installazione. Nella procedura guidata di installazione, sarà chiesto se si vogliono mantenere i file personali oppure cancellare tutto. La prima opzione salverà i file della cartella utente per poterli recuperare.

3.2) Aggiornare Windows 7 utilizzando il file ISO di Windows 10
Anche senza usare il Media Creation Tool è possibile scaricare l'ISO di Windows 10 da utilizzare per aggiornare Windows 7 a Windows 10. Una volta scaricato, si potrà premere col tasto destro del mouse sul file ISO, andare su Apri con e poi scegliere Esplora Risorse. Trovare il file setup.exe e cliccarlo due volte per avviare l'installazione.
Sarà quindi chiesto se scaricare gli aggiornamenti ora o più tardi, Se ottenere prima gli ultimi aggiornamenti del driver e di accettare i termini della licenza. Prima di fare qualsiasi cosa, la procedura d'installazione si assicurerà che il PC sia pronto, mostrando un avviso nel caso in cui ci fosse qualche software che avrà problemi. Alla fine, si potrà scegliere se mantenere i file personali mentre non sarà possibile scegliere di mantenere anche le app.

LEGGI ANCHE: Come installare Windows 10 anche da zero (installazione pulita)

4) Dopo l'installazione di Windows 10

Alla fine della procedura guidata d'installazione e aggiornamento a Windows 10, dopo aver configurato le opzioni preliminari e dopo aver creato un utente nuovo con account Microsoft, comparirà il desktop col nuovo menù Start ed il PC e senza più i programmi precedentemente installati, che andranno riscaricati e reinstallati.
I file personali, invece, si potranno recuperare facilmente cercando in Esplora risorse la cartella Windows.old che contiene documenti, video, musica, foto e tutti i file salvati nel profilo utente di Windows 7.
Per quanto riguarda l'account, rimando alla guida su cosa significa usare l'account Microsoft in Windows 10 e su come, invece, usare un account locale in Windows 10.
Rimando inoltre alla guida per personalizzare Windows 10 e alla guida delle impostazioni di Windows 10 per avere una panoramica generale di tutte le funzionalità del sistema operativo.
Se non si fosse soddisfatti oppure nel caso in cui ci fossero problemi seri di funzionamento del computer, è possibile comunque tornare a Windows 7 usando la funzione di Downgrade per tornare alla versione precedente di Windows.

LEGGI ANCHE: Cosa cambia in Windows 10 per chi aveva Windows 7

Posta un commento

Comments (0)

Nuova Vecchia