Come usare un File HUB (disco esterno wifi portatile)

Hub file Per condividere i file tra più dispositivi diversi (smartphone, tablet, PC etc.) siamo abituati ad utilizzare un disco fisso collegato al modem (visibile come unità di rete) o un dispositivo adibito a tale compito (un PC con cartelle condivise o un NAS). Se però siamo in viaggio o lontani da casa, come possiamo condividere e trasferire file tra i nostri dispositivi (smartphone, PC e tablet) senza passare per gli hotspot Wi-Fi o la rete wireless dell'albergo?
Per scambiare e condividere file in tutta sicurezza si può utilizzare un file HUB portatile, in grado di funzionare come router Wi-Fi a batterie e memoria esterna, contemporaneamente.
In questa guida vi mostreremo i migliori file HUB portatili che possiamo acquistare online, come utilizzarli e come configurarli al meglio per poter condividere i file più importanti in mobilità, senza dover attendere di tornare a casa.

File HUB portatili

Se non abbiamo vai visto prima un File HUB in azione, qui in basso troveremo una descrizione dettagliata del dispositivo e una serie di prodotti che possiamo prendere in considerazione per l'acquisto.

Cosa è un File HUB portatile

Un File HUB portatile si presenta come un disco fisso esterno (le dimensioni sono simili) in grado di offrire un vero centro di controllo per la condivisione dei file: possiamo collegare ad esso qualsiasi chiavetta USB, qualsiasi tipo di scheda di memoria o disco fisso USB e condividere automaticamente il contenuto nella rete Wi-Fi hotpost creata dal dispositivo, a cui possiamo connettere qualsiasi PC, notebook, smartphone o tablet.
File HUB

Sfruttando le condivisioni di rete riusciremo quindi a "vedere" tutti i dispositivi connessi, riuscendo quindi a spostare i nostri file da un dispositivo all'altro in maniera rapida e veloce. Su molti modelli è disponibile anche un tasto di backup automatico, così da poter salvare il contenuto di una scheda di memoria su un disco o una chiavetta USB, senza utilizzare il file manager del computer.
Oltre a queste funzionalità i file HUB possono diventare dei veri e propri router da viaggio: grazie alla presa Ethernet potremo collegare il dispositivo alla rete LAN dell'albergo o del luogo in cui ci troviamo e creare la nostra personale rete Wi-Fi per accedere a Internet, decisamente più sicura rispetto alle reti pubbliche.
Router portatile

Grazie alla batteria interna può funzionare lontano dalla presa di corrente e, all'occorrenza, può funzionare anche da power bank per i nostri dispositivi mobile.
Riassumendo quindi possiamo considerare i File HUB una "fusione" tra un router portatile da viaggio, un access point, un sistema di backup e una powerbank.

Migliori File HUB portatili

Dopo aver visto le caratteristiche dei File HUB, in questo capitolo vi mostreremo i migliori File HUB che possiamo acquistare online, così da poter risparmiare qualcosa sul prezzo finale.

Il RAVPower FileHub (59€) è senza ombra di dubbio uno dei migliori File Hub che possiamo visionare al momento.
RAVPower

Riunisce in sè tutte le caratteristiche dei file HUB, fornisce una buona autonomia e permette anche di ricaricare i dispositivi connessi ad esso, così da aumentare l'autonomia degli smartphone e dei tablet quando siamo in viaggio.

Il Verbatim 98243 MediaShare Wireless Go (30€) è un altro valido File HUB da viaggio dal design compatto e facilmente trasportabile.
Kingston

Con esso potremo trasformare una rete cablata in un hotspot Wi-Fi personale, scambiare i file tra i vari dispositivi senza fili, effettuare il backup su disco esterno, connettere schede di memoria e ricaricare i dispositivi mobile tramite le funzionalità powebank.

Il RAVPower Caricabatterie Filehub USB (36€) è un File HUB molto particolare, visto che nasce come un caricabatterie da tavolo con numerose prese USB di ricarica.
RAVPower caricatore

Questo File HUB non dispone di una rete Wi-Fi hotpot, ma permette di effettuare il backup automatico dei dati presenti sullo smartphone in una chiavetta USB o in un disco esterno USB durante la ricarica: non dovremo far altro che collegare il cavo di ricarica ad una delle prese (disponibile anche la ricarica rapida QuickCharge 3.0), collegare un dispositivo di archiviazione nella porta USB specifica, avviare l'app dedicata e scegliere cosa salvare. Ovviamente possiamo anche pianificare i backup, così che ogni dispositivo connesso potrà beneficiare del salvataggio dei dati in tempo reale.

Come alternativa di alto livello ai File HUB possiamo visionare il WD 4TB My Passport Wireless SSD (259€).
My Passport Wireless

Questo SSD esterno si comporta esattamente come un File HUB, fornendo una rete Wi-Fi a cui poter connettere qualsiasi dispositivo senza fili per postare e trasferire i file, una porta USB a cui collegare altri dischi, smartphone e tablet, uno slot per schede di memoria (con tanto di copia automatica del contenuto) e funzionalità da powerbank.
Rispetto ai modelli visti finora questo dispositivo dispone di uno spazio di archiviazione dedicato, in cui poter salvare tutti i nostri file prima di trasferirli da uno dispositivo all'altro, non a caso vengono chiamati anche "dischi esterni wireless".

Conclusioni

Se viaggiamo molto e necessitiamo di spostare rapidamente i file da un dispositivo all'altro, senza dover per forza di cose accendere un computer, i File HUB fanno al caso nostro, riuscendo a racchiudere in poco spazio tutte le funzionalità più utili quando siamo fuori casa: hotspot Wi-Fi, router portatile, server multimediale, server dati e sistema di backup automatico.

Se necessitiamo di un disco USB esterno veloce e pratico per il trasporto dei dati, vi invitiamo a leggere le nostre due guide Migliori Hard disk esterni portatili: guida all'acquisto e Migliori SSD esterni portatili.
Se invece necessitiamo di un semplice router portatile, per sfruttare le connessioni con cavo o le SIM dati, vi raccomandiamo la lettura del nostro articolo sui Migliori router portatili wifi, 3G e 4G LTE, anche da viaggio.

Posta un commento

Comments (0)

Nuova Vecchia