Main menu

Pages

Accendere il riscaldamento in base alla temperatura esterna

Controllo temperatura La temperatura esterna cala improvvisamente mentre siamo fuori casa, senza la possibilità di poter accendere in tempo i riscaldamenti? In questi casi possiamo evitare di ritrovarci con una casa congelata e invivibile durante la nostra assenza affidandoci alle moderne tecnologie di domotica come i termostati a controllo remoto e le stazioni meteorologiche esterne.
In questa guida vi mostreremo come accendere il riscaldamento in base alla temperatura esterna utilizzando i sistemi di monitoraggio della temperatura inclusi nei termostati intelligenti o in alternativa le stazioni meteorologiche in grado di dialogare con i suddetti o con gli altri dispositivi di domotica presenti nella nostra abitazione.
Così facendo avremo una casa calda e accogliente anche durante la nostra assenza, senza dover nemmeno accendere manualmente i riscaldamenti.

Controllo riscaldamenti in base alla temperatura

Per poter ottenere un automatismo efficace vi consigliamo di puntare su prodotti che dispongono di un'app completa di controllo, così da poter scegliere quale servizio meteo utilizzare per creare la routine basata sulla temperatura esterna.

Termostato intelligente

Il metodo più efficace per accendere il riscaldamento in base alla temperatura esterna prevede la sostituzione del termostato originale con uno dotato di Wi-Fi e di controllo remoto via app. Per lo scopo vi consigliamo di utilizzare il Decdeal Termostato Wi-Fi per Caldaia a Gas (47€).
Termostato Wi-Fi

Questo termostato è compatibile con praticamente tutti gli impianti di riscaldamento autonomi che utilizzando una caldaia a gas metano o GPL, a cui va connessa tramite i fili di controllo (se non siamo pratici, meglio chiedere una mano ad un tecnico installatore o a un elettricista).
Una volta piazzato il termostato in casa, installiamo l'app Beca Smart (disponibile per Android e iPhone), avviamola, creiamo un nuovo account per il controllo remoto e seguiamo la procedura per aggiungere il Wi-Fi al nuovo termostato (da spento premiamo la seguenza di tasti consigliata nel manuale per metterlo in modalità ascolto, quindi avviamo l'aggiunta di nuovi dispositivi dall'app appena scaricata).
Non appena il termostato è connesso alla nostra rete Wi-Fi, dalla stessa app portiamoci nel menu Smart, premiamo in alto a destra sul pulsante + e successivamente apriamo il menu Automazione.
Termostato automatico

Per poter avviare il riscaldamento in base alla temperatura esterna percepita dal servizio meteorologico online, premi sul simbolo + accanto alla sezione Quando tutte le condizioni sono soddisfatte, premiamo sulla voce Temperatura e impostiamo la temperatura minima Sotto 8° C (possiamo ovviamente scegliere una temperatura preferita).
Monitor temperatura

Nella stessa schermata accertiamoci che sia presente la nostra città come luogo di monitoraggio, quindi premiamo su Avanti per tornare alla schermata precedente. Qui dovremo premere sul pulsante + presente accanto a Esegui le azioni seguenti, premiamo sul nome del nostro termostato intelligente e scegliamo se accenderlo semplicemente (Power -> ON) oppure se avviare la modalità manuale (Mode -> Manual). Al termine premiamo su Salvare per rendere effettive le modifiche.

D'ora in avanti ogni volta che la temperatura esterna nella nostra città scende sotto gli 8 gradi, i riscaldamenti verranno accesi automaticamente senza il nostro intervento! Per comodità vi consigliamo di impostare la modalità manuale su una temperatura confortevole (20° C o 21° C) e di pianificare la modalità programmata, così da poter accendere i riscaldamenti solo quando fa veramente freddo!
Per approfondire il discorso sui termostati intelligenti, vi consigliamo di leggere le nostre guide Termostato Smart e controllo automatico di riscaldamento e condizionatore e Automatizzare Luci, prese e termostati per risparmiare.

Stazione di monitoraggio meteorologica

Se siamo dei veri appassionati di tecnologia e vogliamo che il rilevamento della temperatura esterna sia il più preciso possibile, dovremo utilizzare un termostato Wi-Fi molto più costoso abbinato ad una stazione meteorologica completa sempre connessa via Wi-Fi.
Dispositivi compatibili e gestibili da una sola piattaforma non sono facili da trovare, ma se non abbiamo problemi di budget vi consigliamo di puntare sicuri sul termostato Netatmo NTH01-IT-EC Termostato Wifi (149€) abbinata alla stazione meteo Netatmo NWS01-EC Stazione Meteo con Sensore Esterno (158€).
Dispositivi Netatmo

Piazzando il sensore di temperatura e umidità all'esterno della casa (possibilmente al riparo dal vento e dalle intemperie) e utilizzando l'app ufficiale Netatmo, potremo beneficiare di una piattaforma di domotica completa dove impostare una nuova routine in cui, se la temperatura esterna rilevata dalla stazione scende sotto gli 8° C (o un'altra temperatura preferita), il termostato accende automaticamente i riscaldamenti, bypassando le eventuali impostazioni programmate dall'utente. Le app Netatmo, fondamentali per poter eseguire tutti i passaggi, possiamo scaricarle gratis dai seguenti link:

Conclusioni

Come abbiamo avuto modo di vedere, pianificare l'accensione dei riscaldamenti in base alla temperatura esterna è davvero molto semplice, basterà ottenere tutti gli strumenti consigliati per poter automatizzare i riscaldamenti in base al clima. Il bello delle procedure consigliate è che, se non necessitiamo di attivarle, basterà rimuovere il segno di spunta dalla routine per "spegnerla": se già percepiamo che la temperatura sta scendendo vertiginosamente, riattiviamola e lasciamo fare al termostato Wi-Fi o alla combinazione Termostato-Stazione meteorologica.

Se amiamo automatizzare la nostra abitazione e desideriamo anche utilizzare i comandi vocali di Alexa, vi consigliamo di leggere le nostre guide Domotica (Smart Home): i migliori dispositivi da installare e usare e Come controllare il riscaldamento con Amazon Echo e Alexa.
Cerchiamo di risparmiare su luce, acqua e consumo di gas? In tal caso lasciamo perdere gli automatismi e affidiamoci alle app consigliate nella guida App per risparmiare energia, elettricità, gas e benzina.
reactions

Commenti

table of contents title