Main menu

Pages

Come usare il modem FRITZ!Box su rete a fibra ottica FTTH

FRITZ!Box FTTH Le reti a fibra ottica offrono una grande velocità di connessione per i dispositivi connessi in ambito domestico, al punto da potersi "accontentare" anche del modem offerto dall'operatore telefonico. Se siamo però utenti particolarmente esigenti e desideriamo solo il massimo per la nostra rete domestica, uno dei migliori produttori di modem di ultima generazione è AVM, che offre i modem targati FRITZ!Box da sempre considerati i migliori per copertura, per capacità di connessione alla centrale telefonica e per gestione delle funzionalità avanzate.
Se però possediamo una connessione di tipo FTTH (ossia fibra fino in casa), potrebbe essere difficile capire come collegare il FRITZ!Box correttamente e navigare sostituendo il modem fornito dall'operatore. In questa guida vi mostreremo quindi come utilizzare modem FRITZ!Box su rete a fibra ottica FTTH, mostrandovi i passi da seguire per poter utilizzare da subito il nuovo modem in cascata con il vecchio e come rimpiazzare completamente il modem dell'operatore, così da navigare solo con il FRITZ!Box.

LEGGI ANCHE: Vantaggi di usare un FRITZ!box per la rete di casa


Come collegare FRITZ!Box a rete FTTH

Attualmente possiamo utilizzare il FRITZ!Box su rete FTTH in due modi diversi: creando una cascata con il modem dell'operatore (scelta sicura e veloce) oppure tentare di rimpiazzare il modem proprietario con il FRITZ!Box, che diventerà così l'unico modem presente nella nostra casa. Quest'ultimo scenario è il migliore, ma potrebbe richiedere dei passaggi aggiuntivi in base al tipo di connessione in fibra ottica realizzata in casa.

Creare la cascata tra i due modem

Se non vogliamo perdere molto tempo e vogliamo operare da soli senza dover contattare l'assistenza telefonica dell'operatore, basterà creare la cascata tra i due modem e configurarli entrambi per poter convivere insieme senza problemi. Ovviamente dal punto di vista estetico la soluzione è poco bella, visto che avremo comunque due modem in vista, ma possiamo ingegnarci per nascondere quello dell'operatore (magari in un cassetto o in un mobile) e lasciare esposto solo il FRITZ!Box (più carino da mostrare).

Per prima cosa realizziamo la connessione fisica tra i due modem: procuriamoci un cavo Ethernet della giusta lunghezza e colleghiamo il FRITZ!Box e il modem dell'operatore utilizzando delle porte LAN Ethernet libere sulla parte posteriore di entrambi (per comodità vi consigliamo di collegare la porta LAN 1 del modem proprietario alla porta LAN 1 del FRITZ!Box; se utilizziamo il Fastgate colleghiamo il FRITZ!Box alla porta LAN 4/WAN).
due router

Una volta effettuato questo collegamento accediamo al pannello di gestione del modem dell'operatore e disattiviamo il Wi-Fi, il firewall e il NAT navigando nelle impostazioni (dove possibile), quindi identifichiamo il menu o l'opzione chiamata DMZ. Dopo aver identificato il menu DMZ, inseriamo al suo interno l'indirizzo IP a cui risponde il FRITZ!Box (se dobbiamo inserire l'IP manualmente, portiamoci nella sezione LAN o Rete per conoscere quale IP è stato assegnato).
DMZ

Dopo aver effettuato questi passaggi possiamo finalmente configurare il FRITZ!Box: accediamo al suo pannello di configurazione tramite un notebook connesso via cavo Ethernet (vi ricordiamo che l'indirizzo per accedere è http://fritz.box oppure http://192.168.178.1), portiamoci nel menu Internet, premiamo sul menu Dati di accesso, espandiamo il menu a tendina Provider Internet, selezioniamo Altro provider Internet, apponiamo una spunta alla casella Collegamento a modem o router esterno, attiviamo la voce Creare connessione Internet autonomamente nella sezione Modalità, spuntiamo l'opzione No nella sezione Dati di accesso quindi inseriamo la velocità della linea nei campi Downstream e Upstream (per coprire bene tutti i tipi di FTTH vi consigliamo di impostare 1.000.000 kB/s in Downstream e 100.000 kB/s in Upstream).
Cascata Fritzbox

Premiamo su Applica in basso alla finestra per confermare. Ora è sufficiente provare a navigare su Internet utilizzando la rete Wi-Fi del FRITZ!Box oppure il portatile ancora collegato via Ethernet.

Con questa configurazione potremo navigare alla massima velocità consentita dalla nostra linea senza percepire il benché minimo rallentamento o ritardo. Per approfondire il discorso sui modem collegati in cascata vi consigliamo di leggere la nostra guida Collegare al modem un router nuovo senza cambiare rete.

Utilizzare esclusivamente il FRITZ!Box come modem FTTH

Se invece volessimo rimpiazzare del tutto il modem fornito dall'operatore, dobbiamo prima di tutto riconoscere il tipo di linea FTTH che è attiva presso la nostra abitazione. Attualmente sono disponibili vari tipi di connessione FTTH:
  • Connessione SFP: i fili in fibra ottica arrivano fin dentro il modem dell'operatore e i dati luminosi vengono convertiti tramite un apposito adattatore SFP.
  • Connessione ONT: la fibra ottica arriva fino al terminale ottico ONT (che funziona come un convertitore di segnale esterno), che fornisce una porta Ethernet per la connessione dei modem.
Se possediamo il primo tipo di connessione non possiamo utilizzare direttamente il FRITZ!Box sulla nostra rete: vi consigliamo di realizzare la cascata (come visto nel capitolo precedente) oppure possiamo chiamare l'assistenza telefonica dell'operatore per chiedere la conversione della terminazione ottica da SFP a ONT. Se invece possediamo già una terminazione ONT, non dovremo far altro che scollegare il modem dell'operatore e collegare il FRITZ!Box alla porta Ethernet dell'ONT tramite un cavo di rete.
Fibra ONT

Assicuriamoci di utilizzare la porta LAN 1 del nostro FRITZ!Box, così da ottenere automaticamente i parametri di accesso della nostra connessione. Se dopo il collegamento all'ONT non riusciamo a navigare su Internet, accediamo al pannello di configurazione del FRITZ!Box, portiamoci nel menu Internet, accediamo al menu Dati di accesso, espandiamo il menu a tendina Provider Internet e selezioniamo Collegamento a modem o router esterno, così da poter subito navigare con il nuovo modem senza nessun vincolo.

Per configurare il FRITZ!Box per ogni singolo operatore che offre FTTH vi consigliamo di leggere le pagine d'aiuto fornite da AVM:

Conclusioni

Grazie alle nuove leggi sul modem libero possiamo utilizzare il FRITZ!Box anche sulle connessioni FTTH, che fino a qualche tempo fa erano fornire con apparati molto chiusi e difficili da sostituire. Se siamo utenti poco pratici vi consigliamo di realizzare subito la cascata e di mantenere quindi i due modem; se amiamo l'ordine invece possiamo tranquillamente sostituire il modem dell'operatore e utilizzare esclusivamente il FRITZ!Box.

Se vogliamo ottenere una connessione FTTH per casa, vi invitiamo a leggere le nostre guide Miglior Fibra Ottica: verifica copertura e offerte e App per verificare copertura fibra ottica.
Se invece del FRITZ!Box vogliamo usare altri tipi di modem, possiamo sceglierli dalla nostra guida Miglior Modem da comprare (fibra, dual band, wireless AC).
reactions

Commenti

table of contents title