Main menu

Pages

Linux Mint: la distribuzione Linux alla portata di tutti

Mint Ogni volta che si parla di Linux molti utenti pensano a sistemi operativi difficili da utilizzare, riservati solo ad utenti esperti in grado di utilizzare i comandi da terminale per far funzionare tutto.
Per fortuna da anni Linux offre delle distribuzioni (ossia dei sistemi operativi personalizzati) adatti anche agli utenti meno pratici e abituati alle comodità di Windows, al punto da poterne prendere il posto senza troppi rimpianti o rinunce.
In questo articolo vi faremo conoscere una delle distribuzioni Linux più belle, tra le più facili e "User-Friedly" da utilizzare tanto che alcuni la preferiscono alla più famosa distribuzione Ubuntu: stiamo parlando di Linux Mint.
Vi mostreremo quali sono i vantaggi di Linux Mint rispetto alle altre distribuzioni Linux, come provare Linux Mint su PC Windows senza perdere nessun dato, come installare Linux Mint in dual-boot e infine qualche suggerimento su come utilizzarlo tutti i giorni.

Guida Linux Mint

Per conoscere da vicino questa distribuzione vi basterà leggere tutti i capitoli che abbiamo realizzato per voi qui in basso, così da poter provare tutti i vantaggi di Linux Mint anche se siamo affezionati a Windows e non intendiamo cambiare sistema operativo al momento: come tutte le distribuzioni Linux moderne Linux Mint può essere avviato da chiavetta USB o da CD, così da provare le funzionalità senza toccare i file personali e senza sovrascrivere il sistema operativo già presente.

Vantaggi di Linux Mint

Rispetto a qualsiasi altra distribuzione GNU/Linux, Linux Mint presenta alcuni vantaggi orientati agli utenti alle prime armi e atti a semplificare la gestione di questo sistema operativo:
  • Si installa facilmente: la procedura d'installazione guidata permette di installare subito Mint accanto a Windows in maniera semplice e indolore, senza toccare i file personali e senza danneggiare il sistema operativo Microsoft.
  • Ottima compatibilità hardware: rispetto ad altre distribuzioni possiamo trovare su Mint numerosi pacchetti per driver proprietari e per nuove periferiche, così da avere una maggiore compatibilità con qualsiasi tipo di periferica o dispositivo connesso al PC.
  • Ottima compatibilità software: tutti i programmi disponibili per Ubuntu girano anche su Mint e sono scaricabili dallo store dedicato; possiamo installare anche i programmi tramite pacchetti DEB.
  • Ottime prestazioni: Linux Mint gira molto velocemente su macchine con requisiti minimi adatti per Windows 7, avviandosi in pochi secondi e riuscendo a gestire più programmi contemporaneamente senza rallentamenti (bastano 4 GB di RAM, un drive SSD e un processore dual-core).
  • Interfaccia innovativa: Mint si differenzia da altre distribuzioni per la presenza di Cinnamon, un ambiente grafico fortemente personalizzabile e facile da usare, che ricorda da vicino la comodità vista sugli ultimi Windows.
  • Programmi dedicati: oltre ai programmi di base integrati in ogni distribuzione, Mint offre dei programmi unici in grado di gestire in maniera semplificata gli aggiornamenti di sistema e delle app, la sicurezza del PC e il collegamento al Wi-Fi e alle periferiche audio.
Questi sono i principali vantaggi di Mint rispetto alle altre distribuzioni, come per esempio Ubuntu. Se siamo incuriositi continuiamo la lettura per scoprire come provare Linux Mint e come installarlo in dual-boot con Windows.

Come provare Linux Mint

Per provare Linux Mint senza installarlo sul sistema è sufficiente portarsi sul sito ufficiale della distribuzione, premere sul menu Download, aprire l'ultima versione disponibile e cliccare su Cinnamon a 64-bit. Sono disponibili anche le versioni a 32-bit e con altri ambienti grafici (MATE e Xfce), ma per la guida vi consigliamo di scaricare la versione indicata poco fa.
ISO Mint

Al termine del download procuriamoci una chiavetta USB vuota da 8GB o superiori, colleghiamola al computer in uso e scarichiamo il tool gratuito UNetbootin.
UNetbootin

Con esso potremo creare la chiavetta USB Live con cui provare Mint, non dovremo far altro che selezionare la voce Immagine disco, premere sul pulsante "...", indicare l'immagine ISO di Mint, scegliere la chiavetta USB nel campo Unità e infine premere su OK.
Se invece preferiamo creare un DVD Live basterà masterizzare l'ISO con un qualsiasi programma di masterizzazione, come quelli visti nella nostra guida Come Masterizzare CD e DVD gratis.
Non appena la chiavetta o il DVD sono pronti inseriamoli nel computer su cui provare Mint, riavviamo e cambiamo l'ordine di boot, avendo cura di indicare la chiavetta creata poco fa. Si avvierà la schermata principale, dove dovremo premere su Enter per confermare sulla voce Start Linux Mint.
Avvio Mint

Dopo qualche minuto avremo accesso all'interfaccia vera e propria del sistema operativo, da cui è possibile provare la compatibilità con tutte le periferiche in nostro possesso e testare i programmi inclusi.
Interfaccia Mint

Per iniziare basterà premere in basso a sinistra sul menu d'avvio (con l'icona di Linux Mint) per aprire i programmi e testare i tool offerti. Da questa schermata possiamo anche accedere ai file persona di Windows, semplicemente premendo sul tasto Computer e selezionando il disco fisso o l'SSD dove è presente il sistema operativo Microsoft.

Come installare Linux Mint in dual-boot

Se desideriamo installare Linux Mint, vi consigliamo di non agire in maniera "drastica" ma di provare gradualmente ad utilizzare questo sistema, installandolo in dual-boot con Windows. Con il termine dual-boot indichiamo la speciale modalità con cui, all'avvio, possiamo scegliere se avviare Windows o Linux in base alle nostre necessità.

Per installare Linux Mint in questa modalità portiamoci nell'ambiente Live della chiavetta USB o del Live DVD e facciamo doppio clic sull'icona Install Linux Mint, quindi selezioniamo la lingua italiana dall'installer.
Installer

Premiamo su Avanti, selezioniamo la tastiera in uso e poi su Avanti, apponiamo il segno di spunta alla voce Installa software di terze parti per periferiche grafiche e Wi-Fi, Flash, MP3 e altri formati e clicchiamo di nuovo su Avanti.
Dopo questi passaggi preliminari si aprirà la finestra più importante dell'installer, dove dovremo apporre il segno di spunta sulla voce Installa Linux Mint a fianco a di Windows 10.
Dual Boot

Ora non resta altro da fare che premere su Avanti, confermare dove necessario e attendere la modifica del disco, che ridurrà lo spazio a disposizione di Windows per lasciar posto a Linux Mint. Al termine dell'installazione il computer verrà riavviato e potremo scegliere, d'ora in avanti, se utilizzare Windows o Linux Mint.

NOTA: In alternativa, si può anche scaricare e installare Linux Mint basato su Debian (LMBE) e non su Ubuntu dal sito ufficiale Linux Mint per l'installazione sul proprio computer oppure si può fare la prova creando una penna USB Linux live, senza toccare l'attuale sistema operativo.

Conclusioni

Dopo l'installazione di Linux Mint, vi consigliamo di leggere molte guide su come utilizzare al meglio una distribuzione Linux: il Web è pieno di documentazioni, di wiki e di forum dove possiamo trovare aiuto se dovessero insorgere delle difficoltà.

Da parte nostra vi consigliamo di leggere le nostre guide su Le directory di Linux: quali sono le cartelle principali di ogni distribuzione e 10 errori da evitare se si usa Linux per imparare subito i fondamentali di Linux, utili anche quando utilizziamo Linux Mint.
Per scoprire invece altre distribuzioni Linux, possiamo leggere il nostro approfondimento Migliori Distribuzioni Linux per tutti i computer ed esigenze.
reactions

Commenti

table of contents title