Main menu

Pages

Proteggere file e cartelle con password su Windows

password cartelle file Su Windows i nostri file possono essere esposti a sguardi indiscreti, specie se la postazione è condivisa con altri utenti o viene utilizzato uno spazio in comune (una partizione, un disco USB o quant'altro) dove immagazzinare tutti i documenti importanti.
Per proteggere la nostra privacy dovremo per forza di cose utilizzare dei metodi che permettano di proteggere i singoli file o intere cartelle del computer con una comoda password, nota solo a noi.
Se abbiamo questa precisa necessità, siete capitati nella guida giusta: qui vi mostreremo infatti come proteggere file e cartelle con password su Windows, utilizzando sia gli strumenti messi a disposizione dal sistema operativo sia utilizzando alcuni tool gratuiti ed efficaci per nascondere i propri file personali da occhi indiscreti.

LEGGI ANCHE: tutti i modi per proteggere il computer con password.

Proteggere file e cartelle su Windows

Proteggere con password file e cartelle significa renderli inaccessibili e illeggibili sul computer per tutti coloro che non conoscono la password. Se abbiamo documenti privati o foto personali, li possiamo bloccare o meglio ancora nasconderli in un file "contenitore" nascosto e inaccessibile a chiunque non conosca la sua esatta posizione e la password d'accesso.

BitLocker (integrato in Windows)

Per proteggere le cartelle e renderle private possiamo utilizzare lo strumento BitLocker, integrato in tutte le recenti versioni di Windows dedicate ai professionisti (incluso Windows 10 Pro).
Se possediamo un PC con Windows 10 Pro, possiamo crittografare l'intero disco in cui è installato il sistema operativo aprendo il menu Start, digitando "BitLocker" sulla tastiera e aprendo il tool Gestione BitLocker.
BitLocker

Nella finestra che si aprirà premiamo sul tasto Attiva BitLocker presente accanto al disco di sistema e attendiamo la fine del processo (può richiedere diverso tempo in base alla grandezza del disco e alla velocità dello stesso). Durante la procedura ricordiamoci di scegliere il metodo d'autencazione tramite password, di salvare il backup della chiave di ripristino in un account Microsoft (scelta consigliata e molto sicura) e di cifrare solo lo spazio finora utilizzato del disco.
Una volta attivato sarà sufficiente creare una password efficace per l'account Microsoft e ricordarsi di bloccare sempre il PC quando non siamo presenti, così che nessun possa tentare il recupero dei file tramite tool esterni (per esempio una distribuzione GNU/Linux).
Per approfondire vi rimandiamo alla lettura della nostra guida Crittografia Bitlocker su Windows 10 e 7 per dischi e drive USB.

VeraCrypt

Se non vogliamo cifrare l'intero disco o possediamo una copia di Windows 10 Home, possiamo utilizzare il programma gratuito e open source VeraCrypt per cifrare ogni tipo di file o cartella.
VeraCrypt

Installando questo programma sul nostro computer avremo la possibilità di creare dei "file contenitori" cifrati che, una volta montati come volumi di sistema nell'interfaccia, funzionano come se fossero delle partizioni aggiuntive sul computer. Per cifrare i file non dovremo far altro che spostare o copiare i file e le cartelle all'interno della nuova partizione cifrata, quindi chiudere il volume dall'interfaccia di VeraCrypt: esso diventerà inaccessibile per chiunque non conosca la password d'accesso e non conosca nemmeno quale file funziona da "contenitore".
Attualmente questo è uno dei metodi più efficaci e sicuri per nascondere i file e le cartelle, grazie anche all'elevata sicurezza della cifratura.
Per approfondire il funzionamento di questo programma, vi invitiamo a leggere la nostra guida Criptare il disco del PC e l'avvio di Windows con VeraCrypt.

7-Zip

Se cerchiamo un metodo per creare un file compresso e cifrato da poter condividere con altri utenti senza dover montare ogni volta dei file "volume", possiamo utilizzare il gestore dei file compressi 7-Zip, disponibile gratuitamente e con licenza open source.
Per creare un file compresso cifrato apriamo l'interfaccia del programma, navighiamo fino alla cartella da proteggere e selezioniamola, premiamo sul pulsante Aggiungi in alto a sinistra e, nella finestra che comparirà, assicuriamoci di impostare zip come Formato dell'archivio, AES-256 come Metodo crittografico e infine inseriamo la password scelta nei campi Inserisci password e Reinserisci password.
7-Zip

Al termine delle modifiche premiamo in basso su OK per avviare la creazione del file compresso in formato ZIP, che potrà essere scompattato solo da chi conosce la password. A questo proposito avevo anche spiegato un trucco Windows molto carino e semplice per cui i file si possono nascondere in una immagine o una foto. Il difetto di Winrar o 7Zip, se usati per questo obiettivo di protezione, è che la cartella va estratta ogni volta che si ha necessità di aprire i file all'interno.
Altri programmi per la gestione dei file compressi (e in grado di cifrare file e cartelle) possiamo trovarli nella nostra guida Programmi ZIP e RAR, per comprimere file estrarre ed aprire archivi.

Altri programmi e tool utili

Quelli che vi abbiamo mostrato in alto sono i metodi più efficaci e veloci per proteggere file e cartelle con password su Windows, ma sono disponibili numerosi altri tool e programmi gratuiti che possiamo provare, come quelli visibili nella lista qui in basso:
  • Cloack Apps è un software gratuito per tutte le versioni di Windows che protegge con password file e cartelle importanti senza bisogno di mettere password. Dopo l'installazione si possono bloccare e proteggere file e cartelle premendoci sopra col tasto destro e selezionando l'opzione Cloack File dal menù contestuale. Per riaprire il file e togliere la protezione, basterà premerci sopra col tasto destro e poi fare Uncloack file, senza bisogno di usare password.
  • Secure Folder è invece una soluzione facile e veloce perchè si integra con l'interfaccia di Windows e diventa il modo più veloce per bloccare le cartelle con solo un paio di clic. Un'altra caratteristica utile è che permette sia di proteggere la cartella che di bloccarla e nasconderla contemporaneamente. Questo può essere fatto selezionando l'apposita opzione nella finestra principale. Per sbloccare la cartella si deve selezionare il file dalla finestra principale ed utilizzare il pulsante di sblocco in alto a sinistra. La funzione di sblocco è anche presente come voce nel menu contestuale del tasto destro del mouse (se la cartella non è stata nascosta). La prima volta che si avvia il programma, bisogna specificare la password di protezione.
  • IoBit Password Folder è facile da usare e sicuro per proteggere file e cartelle. Con il programma di IOBit, si possono impostare password per l'apertura delle cartelle che possono anche essere nascoste dalla vista degli altri.
  • FileWall è un'applicazione di crittografia per crittografare e decrittografare rapidamente i file nell'hard disk che si integra in Windows aggiungendo un'opzione al menu che compare premendo col tasto destro su un file. Utilizza la crittografia AES-128 bit e nessuno può accedere i documenti ed aprire i file protetti senza immettere la password. Filewall funziona anche per la crittografia in tempo reale delle cartelle quindi, se si protegge una cartella, tutti i file al suo interno vengono immediatamente resi indisponibili e non apribili senza password.
  • AxCrypt è molto comodo visto che si integra in Esplora risorse di Windows ed aggiunge una voce (crittografare / decifrare) al menu tasto destro, per proteggere singoli file. Si può impostare una protezione tramite password oppure tramite "key-file" che potrà essere conservato in una penna USB.
  • Easy File locker protegge singoli file e cartelle con password ed ha anche la funzione per nasconderli. Il suo utilizzo è davvero semplice, basta aprire il programma, impostare un'unica password ed aggiungere tutti gli elementi che si vogliono criptare.
  • Encrypt on click, come dice il nome, permette di proteggere file e cartelle con un click. Per aprire i file protetti, bisogna scrivere la password precedentemente impostata.

Conclusioni

Un obiettivo più ambizioso, invece, non è tanto nascondere e rendere privato, quanto proprio bloccare un programma, anche se l'icona sta sul desktop. Per fare questo ci vorrebbero dei software professionali, quelli tipicamente usati in hotel o internet point ma, per il computer di casa, ci si può comunque adattare con software gratuiti come quelli visti nella nostra guida su Come bloccare programmi con password su PC Windows.
In una guida separata vi abbiamo mostrato come proteggere i file dalla cancellazione.
reactions

Commenti

table of contents title