Main menu

Pages

Fare a casa la mascherina per il Coronavirus, video tutorial e guida

guida alle mascherine fai da te Quello delle mascherine è diventato un problema molto serio in tempi di Coronavirus, non solo perchè è difficile acquistarle, ma anche per la diversa efficacia che può avere un tipo di mascherina piuttosto che un'altra. Anche se questo sito parla di tecnologia, vorrei comunque dedicare un articolo utile a questa emergenza, con una raccolta dei video tutorial più affidabili e le guide per realizzare in casa una mascherina che sia un minimo efficace a proggersi dal contagio, che si possa utilizzare per uscire a fare la spesa con un po' più di sicurezza.
Ci tengo a mettere in chiaro che questo articolo è solo informativo, io non ho alcuna competenza in medicina e sarà riportato solo quanto viene scritto in fonti autorevoli come Livescience.com.

LEGGI ANCHE: Mappa aggiornata dei contagiati di Coronavirus in Italia e nel mondo

tipologie delle mascherine contro il coronavirus


Prima di tutto, come ho potuto studiare dalle ricerche fatte (non ho alcuna competenza in medicina, quindi riporto quanto viene scritto in fonti autorevoli come Livescience.com), le mascherine veramente efficaci sono quelle con la sigla FFP2 e FFP3 (FFP sta per filtering face piece), che aderiscono perfettamente alla pelle, coprono naso e bocca ed hanno una valvola per poter respirare. Negli USA le maschere con respiratore hanno la sigla N95, che hanno un'efficacia simile alle FFP2 e le N100, con efficacia superiore alle FFP3 (Fonte).
Questo tipo di mascherina è, comunque, praticamente introvabile ed hanno un costo molto elevato, fino anche a 100 Euro (e ci sono anche i filtri da cambiare). Inoltre, le mascherine di questo tipo sono dedicate agli operatori sanitari, quindi, dato che sono poche in commercio, è meglio evitare di comprarle).
Per quanto riguarda le mascherine chirurgiche, quelle verdi, più sottili che sono usate in sala operatoria e dai medici, la grande domanda di questi giorni è se siano o meno efficaci per proteggersi dal contagio del Coronavirus.
Mentre questo tipo di mascherina funziona per proteggersi da agenti patogeni e inquinamento, pare proprio che non aiutino molto nel contesto di un virus, sia perchè non sono progettate per tenere fuori le particelle virali, sia perchè non sono perfettamente aderenti al naso e alle guance. Questo però non significa che non servano proprio a niente. Anche se con effetto modesto e limitato, le mascherine chirurgiche contribuiscono sicuramente a proteggere la persona dall'attacco ed è importante quindi indossarle quando si va al supermercato o in farmacia durante una pandemia.
L'effetto più importante delle mascherine chirurgiche è quello di proteggere gli altri nel caso in cui siamo noi ad essere infetti. Visto che il Coronavirus può essere anche asintomatico, vale la pena indossare la mascherina in ogni caso. Un altro effetto positivo delle mascherine sottili è di fungere come una barriera tra le mani, la bocca e il naso.
Insomma, Una maschera chirurgica è sicuramente meglio che avere nessuna protezione ed impedisce anche di toccarsi il viso con le mani sporche migliorando le probabilità di non essere contagiato dal Coronavirus.

Altri tipi di mascherine protettive per naso e bocca sono quelle con le sigle N95, N99 e P95, che sono praticamente le mascherine contro l'inquinamento, capaci di filtrare le particelle di particolato. Non ho trovato moltissime indicazioni sulla loro efficacia contro il coronavirus, ma penso siano efficaci almeno tanto quanto le mascherine chirurgiche. Siccome su Amazon qualche mascherina N95, N99 e P95 si può ancora trovare, magari può essere un acquisto consigliato.

Come creare una mascherina efficace fatta in casa


Dato per buono che la mascherina chirurgica funziona per proteggersi dal contagio, ed anche se hanno un'efficacia minima sono sempre meglio di niente, allora proviamo a farcele in casa. Purtroppo anche le mascherine chirurgiche sono difficili da trovare sia online che nelle farmacie, quindi vale la pena costruirsele da soli.
Tra i tutorial video che si possono trovare in rete, alcuni sembrano avere buone risposte.

1) Fare la mascherina con carta da forno
Per costruire una mascherina antivirus con la carta da forno basta soltanto avere elastici e spillatrici con graffette. Si piega la carta da forno in un certo modo e po la si può indossare usando gli elastici spillati sulla carta. A quanto ho letto nei commenti in giro, per avere una buona efficacia è necessario utilizzare due strati di carta da forno, altrimenti rimane troppo leggera e vulnerabile.
Qui sotto un video per realizzare la mascherina con la carta da forno dal canale Youtube Arte per te

Il problema di questo tipo di mascherina è che rimane difficile da far aderire al viso, lasciando molti punti scoperti. Inoltre conviene utilizzare un doppio strato di carta.

Un miglioramento della mascherina da forno potrebbe essere questa dove si utilizza anche un tessuto di cotone


2) Fare la mascherina con garza
La mascherina fatta in casa che personalmente mi dà più fiducia è quella pensata da un farmacista e pubblicato sul canale del La Stampa.

Questa mascherina è davvero facile da fare, si utilizza uno strato di garza in tessuto da far aderire alla pelle e uno strato di pellicola trasparente che tiene lontani i virus. Anche qui il problema è farla aderire bene alla pelle, ma siccome ha dimensioni molto ridotte, protegge sicuramente meglio. Per respirare dalla mascherina fatta con pellicola trasparente, però, è necessario che l'aria passi di lato.

3) Mascherina con cotone, pellicola e garza
Un medico cinese dimostra, in questo video, come realizzare a casa mascherine per proteggersi dal Coronavirus usando cotone, pellicola e garza.


4) Fare a casa la mascherina consigliata dagli esperti.
Si può fare una mascherina con la carta da cucina dei rotoloni asciugatutto e pellicola trasparente di plastica. Il tutorial video è davvero molto preciso e realizzato secondo consiglio degli esperti dell'Università di Hong Kong.


5) Come fare una Mascherina chirurgica a casa
In questo video viene mostrato come si fa una mascherina di protezione che è praticamente identica a quella usata dai chirurghi durante le operazioni. Non è troppo semplice come procedimento manuale, ma non richiede particolari materiali se non carta e plastica.


Per finire, ho trovato su Twitter, un metodo semplice per testare l'efficacia di una mascherina, ossia quello di soffiare sulla fiamma di un accendino con la mascherina indossata: se il fuoco si spegne, la mascherina non vale niente.


Altri tipi di mascherine sono sicuramente molto originali, come quelle fatte usando un assorbente, con un panno di swiffer oppure la coppa di un reggiseno. Di sicuro le mascherine fatte con tessuto non funzionano, perchè le maglie di ogni tessuto sono troppo larghe per non far passare le goccioline. In ogni caso è importante notare che tutte le mascherine fatte in casa, così come quelle chirurgiche, vanno sempre gettate dopo l'utilizzo.

Per finire, ripetiamo quanto è stato scritto sul Guardian:
Indossare una maschera non è certamente una garanzia per non ammalarsi, i virus si possono anche trasmettere attraverso gli occhi e minuscole particelle virali, note come aerosol, che possono penetrare nelle maschere chirurgiche e quelle fatte in casa. Tuttavia, le maschere sono efficaci nel catturare le goccioline di saliva, che sono è una delle principali vie di trasmissione del coronavirus. Se siamo a stretto contatto con qualcuno infetto, una maschera riduce la possibilità che la malattia venga trasmessa. Se abbiamo i sintomi del coronavirus o se siamo diagnosticati come positivi, indossare una maschera può proteggere gli altri. Quindi le maschere sono consigliate ai familiari che hanno bisogno di prendersi cura di qualcuno che è malato (il quale deve indossare a sua volta la mascherina).
Per chi va in giro per la città o prende un autobus, le maschere probabilmente faranno poca differenza.
L'unico modo per proteggersi veramente è davvero quello di starsene a casa più tempo possibile e se si esce, tenersi almeno ad un metro di distanza.

Per concludere lascio l'indicazione data dal Policlinico di Milano (cliccare sull'immagine per vederla grande)
mascherine efficaci
reactions

Commenti

table of contents title