Main menu

Pages

Ridurre tempo BIOS e di avvio del PC

Ultima durata BIOS uando si avvia Task Manager di Windows 10 (premendo insieme i tasti CTRL-MAIUSC-ESC), se si passa alla scheda Avvio , si può notare un contatore in alto a destra che dice: Ultima durata BIOS: Secondi, con un numero di secondi. Questo valore indica il tempo che passa da quando il BIOS UEFI del computer inizializza l'hardware del PC fino a quando inizia a caricare il sistema operativo. Sostanzialmente è quel tempo tecnico che serve al computer di mettere in funzione tutti i suoi componenti elettronici per iniziare a funzionare.
In termini più pratici, l'ultima durata BIOS è il tempo che intercorre dalla pressione del pulsante di accensione e la visualizzazione del logo Windows.

LEGGI ANCHE: Tutti i modi per velocizzare l'avvio di Windows 10, 7 e 8

Cosa fa il computer quando si accende

Quando si preme il pulsante di accensione, la prima cosa che viene caricata non è il sistema operativo, ma il firmware della scheda madre, che si chiama BUOS o UEFI nei computer moderni. L'UEFI, tramite il cosiddetto controllo POST (Power-on self-test), verifica che i dispositivi hardware collegati funzionano correttamente e identifica il disco di avvio dove si trova il sistema operativo in base all'ordine di boot impostato nel BIOS.
Abbiamo parlato in modo dettagliato di cosa succede quando si accende il computer e perchè può fallire in un altro articolo.
Il tempo di durata del BIOS è, quindi, più veloce se si ha un PC con componenti hardware veloci, che ci mettono poco ad inizializzarsi ed a rispondere presente alla chiamata del BIOS UEFI.
NOTA: Se nel task manager si vedesse un tempo 0 all'Ultima durata BIOS, significa che il PC non è impostato su UEFI. Questo tipo di controllo viene fatto soltanto sui computer con UEFI abilitato e su disco con modalità di partizionamento GPT. Vedi qui la guida per abilitare UEFI e convertire il disco in GPT

Da cosa dipende Ultima durata BIOS

Il tempo misurato in secondi con il quale il BIOS UEFI inizializza i componenti hardware del computer dipende, più che dalla velocità degli stessi, dal loro numero. Più componenti sono presenti all'interno del PC, più tempo sarà necessario per inizializzarli tutti. Così, per esempio, un PC portatile che ha solo un'unità SSD, una RAM e scheda grafica integrata nella scheda madre avrà un tempo durata del BIOS inferiore rispetto un PC con SSD, Hard disk e lettore CD, scheda grafica dedicata e tre banchi di memoria RAM.

Come ridurre il tempo del BIOS

Come spiegato sopra, se il tempo di accensione del computer (prima che inizia a caricare il sistema operativo) dipende dai suoi componenti, per diminuirlo e, quindi, accelerare i controlli POST, bisogna, molto semplicemente, avere un PC con componenti più veloci e potenti ed in numero limitato.
Altri modi semplici per accelerare il tempo di accensione del computer e diminuire Ultima durata BIOS sono:

  • Usare un'unità SSD per Windows e non sull'hard disk (vedi qui come trasferire Windows su unità SSD)
  • Assicurarsi di collegare l'unità col sistema operativo alla prima porta SATA della scheda madre.
  • Impostare l'unità del sistema operativo come prima unità di avvio. Altrimenti, UEFI passerà il tempo a verificare le altre unità (comprese eventuali chiavette USB) per cercare il sistema da avviare. (Vedi qui come cambiare ordine di boot sul PC)
  • Disabilitare le funzionalità hardware (ad esempio porte non utilizzate) che non servono dentro il BIOS UEFI (Vedi qui come entrare nel BIOS UEFI, ma attenzione a modificare le opzioni se non si conosce il significato e le conseguenze).
  • Attivare AHCI se supportato dalla scheda madre e si ha un SSD, passando da IDE a AHCI (Vedi qui come attivare AHCI per l'avvio rapido del PC)
  • Disabilitare i controlli POST nel BIOS o attivare il quick boot (avvio rapido). Questo è un tipo di opzione che ha nome diverso a seconda del computer usato e non è sempre presente. Disabilitare il POST può portare a ridurre il tempo BIOS e l'avvio del computer, ma se ci sono problemi con uno dei componenti hardware il PC potrebbe rompersi in modo grave perchè mancano i controlli. Rimane quindi sconsigliato.

Sostanzialmente, quindi, il tempo di avvio del BIOS e l'accensione del PC dipende dalla configurazione hardware del computer, ossia dalla velocità e dal numero dei componenti interni collegati alla scheda madre ed esterni collegati alle porte USB o altre. A meno che, comunque, il tempo di Ultima durata BIOS non è superiore ai 15 o 20 secondi, non c'è da preoccuparsi di ridurlo.

LEGGI ANCHE: Misurare tempo di avvio del PC e di spegnimento
reactions

Commenti

table of contents title