Generare indirizzi Email casuali per registrarsi ai siti

Email casuali Chi naviga su Internet può incappare quasi sicuramente in nuovi servizi o applicazioni che richiedono la registrazione, è sempre necessario fornire il proprio indirizzo email. Per i servizi più popolari, fornire l'indirizzo di posta reale è consigliato perché in caso di problemi si può sempre recuperare l'accesso e ricevere una nuova password via email. Per altri servizi invece può essere un problema fornire sempre il proprio indirizzo email perchè non sappiamo come esso verrà usato e protetto o se sarà venduto ad agenzie pubblicitarie per riempire la casella di spam o di messaggi pericolosi. Per proteggersi ci sono diverse soluzioni e le più interessanti permettono di nascondere il proprio indirizzo reale, generando indirizzi di posta casuali da usare per le registrazioni sui vari siti o per le newsletter.
Vediamo quindi come fare per generare dei falsi indirizzi di posta validi per i servizi che non vogliamo utilizzare tutti i giorni o per scaricare qualche programma gratuito.

Come generare indirizzi email casuali

Nei seguenti capitoli vi mostreremo i servizi online gratuiti che possiamo utilizzare come email temporanee da usare ogni volta che creiamo un nuovo account di prova o un account Web che non intendiamo più utilizzare in futuro (per scaricare un nuovo programma, visto che spesso cercano proprio un indirizzo email su cui attivare nuove newsletter o spam da inviare ogni giorno); in alternativa possiamo utilizzare anche i sistemi di generazione di indirizzi casuali inclusi in Outlook e in Gmail, così da poter agire direttamente dal clienti di posta elettronica o dalla Webmail di Google.

Servizi online per generare email temporanee

Uno dei primi servizi che possiamo provare online per generare indirizzi email casuali è 10minutemail.
10minutemail

Verrà subito generato un nuovo indirizzo email, che possiamo utilizzare sul sito in cui registrarci premendo su Copia negli appunti e incollando il risultato nei form di registrazione. La casella è perfettamente funzionante per 10 minuti (possiamo anche ricevere le email di conferma); alla scadenza verrà cancellato tutto e perderemo il contenuto. Utilizzando il pulsante Dammi altre 10 minuti allungheremo la durata della casella email creata e premendo su Dammi un altro indirizzo email otterremo un nuovo indirizzo da usare su un altro sito o per ripetere la registrazione.

Come prima alternativa per generare indirizzi Email casuali possiamo utilizzare il sito Tempmail.
Tempmail

Anche in questo caso vedremo subito il nuovo indirizzo email temporaneo attivo al centro della finestra, basterà premere sul tasto Copia di lato per copiarlo negli appunti e utilizzarlo per registrare nuovi account. La casella di posta è funzionante per 10 minuti, in cui è possibile anche ricevere delle email di risposta (per confermare l'attivazione di un account per esempio). Possiamo cambiare al volo l'indirizzo casuale premendo sul tasto Cambia.

Altro servizio gratuito che possiamo utilizzare per lo scopo è MinuteInbox.
MinuteInbox

Su questa casella di posta elettronica possiamo ottenere un link temporaneo da condividere all'interno dei form di registrazione e, rispetto agli altri siti, possiamo anche scegliere quanto tempo aggiungere per tenere viva la casella di posta elettronica, premendo sui tasti presenti in alto (possiamo aggiungere 10 minuti, 1 giorno, una settimana, 3 settimana e 1 un mese). Anche in questo caso possiamo ricevere i messaggi di posta in arrivo, così da poter cliccare sui link di attivazione che quasi sicuramente arriveranno dopo aver creato l'account sul sito Web.

Se cerchiamo un altro servizio veloce e immediato per generare indirizzi Email casuali possiamo utilizzare Crazymailing.
Crazymailing

Aprendo questo sito avremo subito a disposizione un indirizzo di posta elettronica temporaneo valido per 10 minuti, più che sufficienti per creare il nuovo account e per ricevere l'email dell'avvenuta attivazione. Se necessario possiamo comunque ottenere del tempo aggiuntivo premendo sul tasto + 10 min (accessibile a chiunque) oppure sul tasto +30 min (quest'ultima opzione è disponibile solo per gli utenti registrati).

Tra i migliori servizi di email temporanea che possiamo utilizzare per le registrazioni veloci troviamo Dropmail.
Dropmail

Con questo servizio, oltre ad avere tutti i vantaggi visti finora con gli altri servizi, avremo anche una gestione avanzata degli alias, che permette quindi di generare molti indirizzi di posta elettronica aggiungendo delle parole o delle lettere all'email generata dal sito, così da poter bypassare i blocchi "anti-email temporanee" e far capo ad un unico indirizzo temporaneo, senza perdere tempo a ricaricare le pagine o a provare tutti gli indirizzi di posta temporanei. Attualmente è uno dei migliori della sua categoria, da provare!

Il servizio CrazyMail, gratuito per tutti, genera automaticamente un indirizzo email per ogni nuovo servizio a cui ci si vuol iscrivere e lo fa da una comoda estensione per Google Chrome.

YopMail permette di utilizzare un indirizzo Email casuale subito, senza dover registrare un account ed in modo immediato. Si possono controllare i messaggi arrivati all'indirizzo casuale direttamente dal sito (ricordandosi che chiunque può farlo).

Creare degli alias in Outlook e Gmail

Un altro metodo molto efficace per generare indirizzi email causali per registrarsi ai siti prevede l'utilizzo degli alias su Outlook e su Gmail, ossia i servizi di posta elettronica più utilizzati al mondo. Questi alias possono essere usati anche sui siti che bloccano le email temporanee e, dopo esserci iscritti e aver confermato la creazione dell'account, basterà cancellarli per mettere al riparo la casella di posta elettronica originale.

Per creare un nuovo alias su Outlook portiamoci nella pagina Web dedicata, effettuiamo l'accesso con le credenziali Microsoft o con le credenziali del nostro account Outlook/Hotmail e premiamo sulla voce Aggiungi email.
Outlook

Assicuriamoci che sia spuntata la voce Crea un nuovo indirizzo e-mail e aggiungilo come alias, scegliamo il nome da assegnare all'account per le email temporanee e premiamo in basso su Aggiungi alias.

LEGGI ANCHE: Creare Alias Email in Outlook, Gmail, Yahoo

Se invece volessimo creare degli alias su Gmail, basterà aprire la pagina della webmail Google, effettuare l'accesso con le credenziali Google, premere sulla rotella delle impostazioni in alto a destra, poi su Impostazioni, apriamo la scheda Account e importazione quindi premiamo su Aggiungi un altro indirizzo email (nella sezione Invia messaggio come).
Gmail

Aggiungiamo un nuovo indirizzo email e assicuriamoci di spuntare la casella Considera come un alias, così da poter ricevere le email per le iscrizioni senza comunicare il tuo vero indirizzo Gmail. Quando le iscrizioni iniziano ad essere numerose e vedi comparire le prime newsletter indesiderate, portati nella stessa pagina e cancella l'alias creato, così da bloccare tutto.

LEGGI ANCHE: Ordinare la posta in arrivo con filtri e alias in Gmail per gestire le E-mail ricevute

Conclusioni

L'iscrizione a troppi servizi online può essere uno dei motivi per cui arrivano messaggi di spam sulla casella Email: proprio la vendita e la diffusione dei dati personali relativi alle caselle di posta elettronica (da parte di siti senza scrupoli) possono portare la casella email a riempirsi di spazzatura e di newsletter inutili, che inevitabilmente dovremo filtrare dalle email legittime e importanti che riceviamo.
Utilizzando le email temporanee o gli alias potremo arginare il fenomeno e continuare comunque a registrarci ai siti senza temere ripercussioni sui nostri account di posta.

Se desideriamo gestire più account di posta in Gmail, vi invitiamo a leggere la nostra guida Importare e gestire altri account Email in Gmail con le caselle multiple.
Se invece vogliamo creare dei nuovi account di posta da usare solo per lo spam (che non scadono e che sono accettati da tutti i siti), vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento su come Creare un indirizzo Email: migliori servizi di posta elettronica gratis.

Posta un commento

Comments (0)

Nuova Vecchia