Come terminare un processo in Windows 10

processi windows Durante l'uso del PC, molti processi sono in esecuzione in background, senza farsi vedere, che permettono al sistema operativo, ai programmi ed alle applicazioni di funzionare. I processi di un sistema sono, praticamente, le operazioni interne che rimangono in memoria di ogni attività. In un sistema operativo, i processi sono separati gli uni dagli altri, in modo che se uno dovesse interrompersi per qualche motivo, a meno che non si tratti di un processo critico, il computer possa comunque continuare a funzionare.
Per esempio, il desktop di Windows è tenuto attivo da un processo, l'audio è un altro processo, la stampa è un altro processo, il controllo antivirus è un processo e cosi via. Ogni volta, poi, che si apre un programma, questo avvia un nuovo processo che rimane attivo fino a che non si chiude quel programma. Alcuni programmi, fatti per funzionare in background, rimangono attivi anche quando vengono chiusi; basti pensare ad esempio ad un programma come Skype, che rimane sempre attivo per ricevere messaggi in arrivo.
I processi sono quindi una parte essenziale di ogni sistema operativo e possono essere visualizzati, in Windows 10, Windows 7 e Windows 8.1, utilizzando il task manager. Premendo insieme i tasti CTRL + Maiusc + Esc sulla tastiera, si apre la lista dei processi, ciascuno identificato da un nome e un numero chiamato PID (che di default rimane nascosto). Nella lista dei processi si può vedere quanta memoria impiega ciascuno di essi, quanta potenza di elaborazione del processore, quanto usa il disco interno e se utilizza memoria della scheda video.

LEGGI ANCHE: Guida completa a Gestione attività di Windows 10

Quando il PC diventa lento fino quasi a bloccarsi, di solito c'è un problema con un processo che fa un un elevato utilizzo del processore o della memoria, oppure che smettere di rispondere impedendo l'uso di un programma o dell'intero PC.
Diventa quindi importante da imparare, come si termina un processo in Windows 10, per poter sbloccare il computer quando diventa troppo lento, per evitare sprechi di memoria e per identificare processi dannosi oppure inutili che non serve rimangano attivi tutto il tempo.

In questa guida, vediamo tutti i modi ed i passaggi per terminare i processi delle app su Windows 10: utilizzando il task manager, con il Prompt dei comandi, Con PowerShell, con le Impostazioni.

Terminare un processo con il task manager di Windows 10

Per interrompere un processo di Windows 10 con Task Manager, attenersi alla seguente procedura:

  • Premere col tasto destro del mouse sul tasto Start e cliccare su Gestione attività. Se il mouse fosse bloccato, premere insieme i tasti CTRL + Maiusc + ESC o CTRL + ALT + Canc ed usare la tastiera come spiegato nella guida su come risolvere quando il mouse o la tastiera del PC sono bloccati.
  • In Gestione attività, se non compare subito la lista dei processi, premere su Più dettagli.
  • Sulla scheda Processi, premere sul titolo della colonna Memoria per ordinare la lista partendo da quello che occupa più memoria e che, probabilmente, sta causando problemi. Se non ci sono problemi di memoria, premere sul titolo della colonna CPU per vedere se un processo sta occupando tutta la potenza del processore. allo stesso modo, provare anche a premere sul titolo della colonna Disco per controllare se c'è un processo che sta usando il disco al 100% impedendo a tutti gli altri di lavorare.
  • Selezionare quindi il processo problematico e premere poi, in basso, il pulsante Termina attività.

Problemi comuni con i processi di Windows

Se il PC era bloccato o lento, dovrebbe ora tornare normale. Per evitare che quel problema capiti nuovamente, conviene comunque segnarsi il nome del processo e cercare di capire di cosa si tratta. Questo può essere legato ad un programma oppure può essere un processo interno di Windows 10 ed in tal caso l'uso anormale di memoria o di CPU può essere causato da un malfunzionamento momentaneo oppure da un virus.
In Windows 10 il task manager nasconde il nome del file che origina il processo e mostra, invece, il nome del servizio interno o del programma. Si può vedere il nome del file premendo sulla freccetta verso destra che sta accanto al nome. Premendo col tasto destro del mouse è possibile aprire il percorso del file che lo genera, fare una ricerca online o vedere le proprietà di ogni processo.
Per avere informazioni ancor più dettagliate, si può usare un programma Microsoft chiamato Process Explorer che permette di controllare se i processi sono sicuri o dannosi su Windows.
Con il programma Process Hacker si possono chiudere i processi inutili di Windows.
Con rKill si possono terminare i processi sospetti di malware, in modo automatico e veloce. Questo diventa fondamentale per poter poi fare una scansione antivirus efficace che possa rimuovere il virus facilmente.

Tenere conto, poi, che ci sono alcuni processi particolari che vengono generati da uno stesso file.
L'esempio più eclatante è Google Chrome, che quando viene aperto divide le sue attività in tanti processi (in modo che se uno dei suoi componenti andasse in crash, Chrome possa comunque rimanere funzionante). Per questo motivo, c'è un task manager dentro Chrome che permette di verificare se un sito o un'estensione occupa troppa memoria, cosa che dal task manager di Windows 10 non si può trovare.
Un altro processo particolare è quello chiamato Host servizio, che compare numerose volte nella lista dei processi di Windows 10. Abbiamo visto in un altro articolo come si fa l'analisi del processo Host servizio o svchost nel caso in cui dovesse occupare la CPU a percentuali vicine al 100%.
Ancora un altro processo interno di Windows 10 molto particolare è quello chiamato Esplora risorse, che praticamente permette all'utente del PC di aprire finestre e visualizzare i file sul desktop. Abbiamo visto in altri articoli le soluzioni se Esplora Risorse (explorer.exe) ha smesso di funzionare notando come questo processo non possa essere mai terminato, ma solo riavviato.

Altri modi per terminare processi in Windows 10


Si può terminare un processo usando il Prompt dei comandi
Aprire sul tasto Start, cercare prompt dei comandi, premerci sopra col tasto destro e poi cliccare Esegui come amministratore .
Digitare il comando seguente per elencare i processi e premere Invio :
tasklist | more
Premendo Invio sulla lista, si scopriranno altre righe permettendoci di fare un'analisi dei processi più agevole.
Cercare quindi il nome del processo e segnarsi il numero di identificazione PID.
Con questo comando, si può terminare un processo usando il nome (sostituire NOME-PROCESSO col nome giusto dalla lista):
taskkill /im NOME-PROCESSO /f
Se si preferisce, si può terminare un processo usando il PID con questo comando (sostituire NUMERO-PID con il numero giusto dalla lista):
taskkill /f /pid NUMERO-PID
Dopo aver completato i passaggi, il comando interromperà il processo problematico, in modo da poter continuare a lavorare.

NOTA: Come spiegato in un altro articolo, si può forzare la chiusura di ogni processo bloccato in Windows 10 con questo comando
taskkill /f /fi "status eq not responding"

Terminare un processo usando PowerShell
Per interrompere un processo con PowerShell, trovarlo sul menù Start e poi premerci sopra col tasto destro per poterlo eseguire come amministratore.
Il comando per vedere la lista dei processi ed individuare un'attività specifica con nome e PID in Powershell è:
Get-Process | more
Il comando per terminare un'attività in base al nome del processo è:
Stop-Process -Name NOME-PROCESSO -Force
Per terminare un'attività in base al numero PID invece:
Stop-Process -ID NUMERO-PID -Force

Come terminare un processo usando le Impostazioni
Se ci sono problemi con un'app scaricata dal Microsoft Store, si possono aprire in Windows 10 le Impostazioni (sempre dal menù Start) ed andare sulla sezione App > App e funzionalità
Qui si può selezionare l'app che si vuole interrompere e cliccare il link Opzioni avanzate (che compare soltanto per le applicazioni dello store e non per i programmi normali). Dalle opzioni avanzate è possibile cliccare il tasto Interrompi per terminare quell'app forzatamente.
Nella lista delle applicazioni, inoltre, è possibile, sempre nelle Opzioni avanzate, evitare che queste rimangano in esecuzione in background sempre.

Altre risorse per gestire i processi di Windows
In altri articoli abbiamo visto altre guide per approfondire il discorso dei processi:
- Quante cose fa il task manager su PC Windows 10
- Se il PC non si muove e non risponde, come sbloccarlo senza riavviare Windows
- Cosa fare se Windows 10 si blocca (freeze) o rallenta
- Velocizzare l'esecuzione dei programmi ad alta priorità su Windows
- Alternative al Task manager per gestire processi e attività su Windows

Posta un commento

Comments (0)

Nuova Vecchia