Molto meglio un tablet (iPad o Android) solo Wi-Fi e senza SIM

Scelta tablet I tablet sono certamente molto comodi, divertenti ed anche molto utili per navigare Internet ed usare le applicazioni dal divano, dal letto e in giro, così da poter subito seguire i propri affari senza dover dipendere da un computer portatile (spesso troppo pesante da portare in giro) o da un PC fisso (ci tiene legati ad una scrivania).
Per un tablet, sia che si tratti di un dispositivo con sistema operativo con Android sia che si tratti di un iPad, è importante la connessione Internet perché gran parte delle app e delle funzionalità sfruttate sul tablet la usano per funzionare correttamente: un tablet senza connessione Internet di fatto è poco utile, al massimo va bene per leggere qualche documento in memoria o per qualche gioco funzionante offline.
Se stiamo cercando un nuovo tablet vi consigliamo di leggere attentamente il seguente approfondimento, dove vi mostreremo come risparmiare molti soldi comprando solo tablet con connessione Wi-Fi, senza connettività dati cellulare (quindi senza slot SIM).

Perché scegliere un tablet solo Wi-Fi?

La capacità di poter essere online quasi da ovunque usando un tablet con Wi-Fi + rete dati cellulare è sicuramente molto attraente, ma probabilmente è superfluo oltre che costoso. Si può assolutamente sopravvivere con un iPad o un Tablet Android senza connessione dati, utilizzando il nostro fedele smartphone come hotspot Wi-Fi, così da poter essere sempre connessi anche quando utilizziamo il tablet.
In alternativa possiamo sempre sfruttare gli hotspot pubblici presenti in tutte le grandi città o l'hotspot creato con un PC fisso o un notebook, utile nei casi in cui il segnale Wi-Fi del modem di casa non fosse abbastanza potente per arrivare nella stanza in cui utilizziamo quotidianamente il tablet.

Come creare un hotspot Wi-Fi su smartphone

Per creare una rete hotspot con lo smartphone (da sfruttare per il tablet), basterà seguire le procedure presenti sia sui moderni dispositivi Android sia sugli iPhone.

Se siamo intenzionati a creare l'hotspot Wi-Fi su Android apriamo l'app Impostazioni sul telefono, portiamoci nel menu Hotspot personale (o Hotspot Wi-Fi o Rete Wi-Fi), quindi attiviamo l'interruttore presente accanto alla voce Hotspot Wi-Fi personale.
Hotspot Android

Possiamo personalizzare il nome della rete e scegliere la password per l'accesso portandoci nel menu Configurazione e modificando il nome nel campo SSID e la password nell'omonimo campo.
Ovviamente vi consigliamo di utilizzare l'hotspot solo con offerte dati con molti GB (almeno 20 GB), come visto anche nella nostra guida Le migliori tariffe per Internet su cellulare (Tim, Tre, Wind, Vodafone, etc.).

Se invece volessimo realizzare l'hotspot da iPhone, non dovremo far altro che aprire l'app Impostazioni, poi su Cellulare -> Hotspot personale o su Hotspot personale, quindi assicurati che l'interruttore accanto alla voce Hotspot personale sia attiva.
Hotspot iOS

Nella stessa schermata possiamo cambiare al volo al password d'accesso, scegliendone una più semplice da ricordare e da utilizzare. Il nome della rete non è modificabile ed è basato sul nome assegnato all'iPhone.

Come sfruttare gli hotspot pubblici

Se invece volessimo sfruttare gli hotspot pubblici, non dovremo far altro che trovarne uno in un parco, in un'attività o in un centro commerciale e connetterci per iniziare a navigare. Nella maggior parte dei casi viene richiesto l'accesso tramite numero di telefono e password (da creare sul momento) oppure tramite una password comune presente sullo scontrino o in bella vista su un cartello.
Hotspot W-Fi

Se non sappiamo come cercare dei nuovi hotspot, vi consigliamo di leggere la nostra guida alle App per trovare Wifi gratis e reti wireless libere sulla mappa.

Come creare un hotspot Wi-Fi su PC

Se nella stanza in cui siamo è presente solo la connessione via cavo oppure il segnale non è buono per collegare il tablet quando siamo in precisi punti della stanza, possiamo rimediare creando un hotspot Wi-Fi direttamente dal PC fisso o dal notebook con Windows 10. Per agire in tal senso è sufficiente aprire il menu Start in basso a sinistra, cercare "Hotspot" e aprire la voce Impostazioni hotspot mobile.
Hotspot computer

Nella finestra che si aprirà possiamo attivare l'hotspot attivando l'interruttore presente sotto la voce Condividi la connessione Internet con altri dispositivi, avendo cura di selezionare la connessione già attiva nel menu a tendina presente sotto la voce Condividi la mia connessione Internet da. Se desideriamo cambiare il nome della rete o la password d'accesso, non dovrai far altro che premere sul pulsante Modifica.
Per approfondire vi invitiamo a leggere il nostro articolo Creare un hotspot WiFi su PC Windows.

Migliori modelli di tablet solo Wi-Fi

Dopo aver visto come creare agilmente una connessione Wi-Fi ovunque ci troviamo, vi mostreremo qui in basso i migliori modelli di tablet solo Wi-Fi che possiamo acquistare online, così da poter risparmiare un sacco e ottenere comunque un dispositivo veloce.

Per risparmiare possiamo puntare su un tablet come il Tablet Fire HD 8 (119€).
Amazon tablet

Questo semplice e piccolo tablet vi permetterà di connettervi a qualsiasi rete hotspot e navigare senza problemi ovunque ci troviamo, grazie anche anche alla batteria con autonomia di 10 ore, schermo HD da 8 pollici, processore quad-core da 1,3 GHz, 1,5 GB di RAM e sistema Dolby Audio. Le app possono essere scaricate dall'Amazon App Store dedicato, dove sono presenti praticamente tutte le app per lo streaming e le app più famose utilizzate dagli utenti.

Se invece cerchiamo un tablet con il Play Store integrato, vi consigliamo di visionare il Huawei T5 Mediapad (170€).
tablet Mediapad

Questo tablet dispone di schermo da 10 pollici HD, processore Octacore, 32GB di memoria interna espandibili fino a 256GB, RAM da 3 GB, modulo WiFi e sistema operativo Android compatibile con qualsiasi app moderna realizzata per dispositivi mobile.

Cerchiamo il top dei top? In tal caso dovremo per forza di cose puntare sull'Apple iPad Air (556€).
iPad Air

Questo è il re dei tablet da orma molti anni, grazie anche al display Retina da 10,5" con tecnologia True Tone, Chip A12 Bionic, 64 GB di memoria interna, sensore di impronte digitali Touch ID e Apple Pay, altoparlanti stereo, modulo Wi-Fi ac, autonomia fino a 10 ore e sistema operativo iPadOS, derivato da iOS da cui prende la compatibilità con tutte le app disponibili nello store Apple.

LEGGI ANCHE: Miglior tablet Android: Samsung, Huawei o Lenovo?

Conclusioni

Con questa guida abbiamo dimostrato che si può vivere anche senza connessione dati sui tablet. Ad esempio chi usa l'iPad per lavoro ed necessita di connettersi velocemente anche da fuori l'ufficio, basterà avviare l'hotspot del telefono o sfruttare quelli pubblici per poter navigar subito su Internet.


Per aumentare la protezione quando navighiamo fuori casa su reti hotspot di cui non conosciamo nulla vi consigliamo vivamente di usare una VPN, come indicato nella guida Migliori VPN per Android, iPhone gratis e illimitate.
Se invece cerchiamo altri metodi per connetterci ad Internet quando siamo fuori casa, vi raccomandiamo di legge la guida su Come stare sempre connesso a internet e online ovunque si vada.
Non sappiamo quali app scaricare sul tablet Android? Possiamo provare quelle viste nella nostra guida alle Migliori applicazioni gratis per i tablet Android.

Posta un commento

Comments (0)

Nuova Vecchia