Main menu

Pages

Come evitare le interferenze sul wifi dalle reti dei vicini

Interferenze WiFi Se abitiamo in un palazzo o in un condominio è facile che le connessioni wireless delle varie abitazioni interferiscono tra loro: ovviamente trattandosi di onde elettromagnetiche non possiamo trattenerle del tutto dentro le mura di casa! L'interferenza peggiora le prestazioni della rete Wi-Fi e diminuisce la copertura massima, generando quindi un problema condiviso da tutti i condomini o dai vicini di casa.
Per limitare queste interferenze possiamo adottare dei semplici trucchi, impostabili dal pannello di configurazione del router: potremo così aumentare sensibilmente la velocità a cui ci connettiamo con i vari dispositivi e la copertura.
In questa guida vi mostreremo come evitare le interferenze sul Wi-Fi dalle reti dei vicini, così da non dover per forza di cose traslocare in campagna o in montagna per avere pieno segnale per tutta la casa.

Come evitare interferenze Wi-Fi

La maggior parte dei consigli proposti in basso possono essere applicati accedendo alle impostazioni del modem/router fornito dall'operatore o acquistato in un secondo momento; se non sappiamo come accedere alle impostazioni del router vi basterà leggere prima la nostra guida Entrare nel router per accedere alle impostazioni in modo semplice.

Cambiare canale Wi-Fi a 2,4 GHz

La prima modifica che vi consigliamo di applicare prevede di cambiare il canale di trasmissione della rete Wi-Fi, così da evitare che essa coincida con il canale di un'altra rete (o di più reti). Questa modifica è di vitale importanza per la rete Wi-Fi su frequenza 2,4 GHz, quella che offre copertura maggiore e che subisce maggiormente le interferenze con le reti dei vicini.
Per effettuare questa modifica entriamo nelle impostazioni del router, cerchiamo il menu Avanzate o sblocchiamo le funzionalità avanzate (a seconda del modello di router in nostro possesso) quindi portiamoci nel menu Wi-Fi, Canale radio o Impostazioni avanzate Wi-Fi.
Canale radio

Disattiviamo la ricerca automatica del canale migliore e impostiamo personalmente i canali su cui deve trasmettere il Wi-Fi (o le due reti Wi-Fi, nel caso avessimo un router dual-band).
Sulla frequenza 2,4 GHz ci sono 14 diversi canali wireless disponibili, che però si sovrappongono tra loro. I canali di rete Wi-Fi sono sottoinsiemi delle frequenze radio disponibili e possono essere immaginati come dei tubi non isolati tra loro, il cui flusso che passa all'interno si mischia con quello del tubo vicino. Alla fine gli unici canali non sovrapposti su banda 2,5 GHz sono i canali più distanti, ossia l'1, il 6 e l'11. Questi sono quindi gli unici tre canali usati da tutti i router (specie quelli impostati con la ricerca automatica del canale), con la conseguenza che se intorno a noi abbiamo più di tre reti wireless, non c'è alcun modo per evitare interferenze.
E' anche inutile scegliere un canale diverso dai 3 più usati, perché troppo poco distanti.
Se si utilizza il canale 1 e il nostro vicino di casa utilizza il Canale 2, l'interferenza del canale adiacente non viene ben gestita dai ricevitori. Se invece entrambe le reti utilizzano lo stesso canale, i ricevitori hanno più facilità di coordinamento e, anche se entrambi si contendono parte dello stesso spettro (e banda), la condivisione è sicuramente più efficiente, con una velocità che non sarà quella desiderata, ma con un funzionamento affidabile.
In altre parole, quando due reti sono entrambi sullo stesso canale, il traffico da ciascuna si ferma e attende che passi l'altro in modo coordinato.

Il discorso cambia leggermente se abbiamo davvero tante reti wireless sui canali 1, 6 e 11: in tal caso scegliamo quello più vicino possibile ai tre indicati, così da poter compensare l'interferenza tra tutte le reti con un canale decisamente più libero rispetto ai principali (dobbiamo utilizzare gli altri canali con parsimonia, visto che generano ancor più interferenze!).

Se non sappiamo quale canale scegliere possiamo farci aiutare da alcune app per smartphone o PC, come quelle indicate nella guida Confrontare reti WiFi per trovare la migliore (Analizzatori wifi).

Diminuire la potenza del segnale Wi-Fi a 2,4 GHz

Un altro trucco poco utilizzato per evitare le interferenze sul Wi-Fi dalle reti dei vicini prevede di modificare la potenza del segnale elettromagnetico della nostra rete Wi-Fi, così che coincida perfettamente con le mura della nostra abitazione e non "sfori" nei confini delle altre reti.
Potenza Wi-Fi

Se il nostro router permette di impostare la potenza di trasmissione, proviamo ad utilizzare un valore inferiore (per esempio Medio oppure un valore percentuale inferiore al 100%) e controlliamo la velocità con cui navighiamo nel punto più lontano dal router: con un po' di fortuna eviteremo molte interferenze e potremo navigare senza dover nemmeno cambiare il canale di trasmissione.

Ovviamente questo trucco è efficace solo per case di piccole e medie dimensioni: in caso di appartamenti molto grandi o disposti su più piani, possiamo evitare le interferenze espandendo la copertura con dei Range Extender, come visto nella nostra guida Come funziona il ripetitore wifi o "Range Extender" e quale comprare.

Utilizzare la rete Wi-Fi a 5 GHz

Il trucco definito per evitare le interferenze del Wi-Fi prevede l'utilizzo di un router dual band che lavori sulla frequenza wireless 5 GHz. Questa frequenza offre velocità superiori con una copertura molto ridotta (2 stanze al massimo) ed è l'ideale per ridurre al minimo le interferenze con le reti vicine (consideriamo anche che sui 5 GHz sono disponibili molti più canali di trasmissione).
Wireless 5GHz

Entriamo nuovamente nelle impostazioni del nostro router e cerchiamo di attivare questa rete (se presente), impostando un nome di rete simile a quello già in uso (per esempio possiamo aggiungere 5G al nome di rete) e la stessa password utilizzata finora per le connessioni a 2,4GHz.
Sui dispositivi compatibili cerchiamo sempre di utilizzare i 5 GHz dove possibile e, se vogliamo coprire l'intera casa con questo tipo di rete, possiamo sempre affidarci ai dispositivi Wifi Mesh o ai Range Extender dual band, come visto nell'articolo sui Migliori ripetitori WiFi a 5 GHz, per aumentare la copertura internet.

Altri consigli per evitare interferenze Wi-Fi

Oltre ai consigli e ai trucchi visti in alto possiamo evitare le interferenze delle reti Wi-Fi applicando (dove possibile) i seguenti suggerimenti:
  • Allontaniamo microonde, telefoni cordless e qualsiasi altro dispositivo elettronico dal router (almeno 3 metri di distanza); gli stessi dispositivi devono essere distanziati anche dai PC fissi e dai notebook.
  • Su reti a 2,4 GHz cerchiamo di utilizzare sempre 802.11n, evitando quindi 802.11 Mixed o protocolli antiquati; su reti a 5GHz utilizziamo solo 802.11ac, evitando protocolli misti o più vecchi.
  • Usiamo molto i dispositivi Powerline e Powerline Wi-Fi per i dispositivi fissi come PC, TV e console; per approfondire possiamo leggere la nostra guida Internet sulla presa elettrica con il Powerline.
  • Orientiamo le antenne del router (dove possibile), puntandole il più distanti possibili l'una dall'altra (con un angolo a 180 gradi).
Con questi piccoli trucchi dovremo essere in grado di evitare le interferenze sul Wi-Fi anche nei quartieri o nei palazzi più popolosi.

Conclusioni

Con le onde elettromagnetiche non esistono dei miracoli o delle soluzioni pronte all'uso: dovremo testare personalmente tutti i consigli proposti in alto e cercare la configurazione adatta alla nostra abitazione e alle nostre condizioni di rete, cercando di far applicare gli stessi suggerimenti ai nostri vicini (magari inviando il link di questa guida all'amministratore di condominio!).

Per migliorare la copertura della nostra rete Wi-Fi vi invitiamo a leggere le nostre guide su come Avere miglior copertura del router wifi a casa e Migliorare il segnale wifi ed evitare disconnessioni frequenti.
Se notiamo un forte rallentamento della rete, possiamo anche affidarci ai consigli espressi nel nostro approfondimento Cosa rallenta la velocità di rete (wifi o cablata) e la connessione internet.
reactions

Commenti

table of contents title