Main menu

Pages

Migliori app per convertire audio e video su iPhone e iPad

Convertire su iOS Molti dicono che un iPhone o un iPad siano in grado di sostituire tutte i programmi normalmente utilizzati su PC, inclusi quelli più specifici come i programmi di conversione dei video e dei file audio. Anche se questa affermazione può essere "forzata" per molti aspetti, vi assicuriamo che esistono delle app per convertire audio e video su iPhone e iPad, così da poter effettuare le conversioni senza dover ogni volta caricare i video sul computer, utilizzare uno dei programmi specifici e poi ricaricare nuovamente il video convertito sul device portatile.
Proprio per chi utilizza quotidianamente lo smartphone o il tablet per fare tutto, in questa guida vi mostreremo le migliori app per convertire audio e video su iPhone e iPad, così da poter agire senza accendere il computer e condividendo subito il risultato finale sui social o in chat.

convertire video su iPhone e iPad

La prima app che vi consigliamo di provare sul nostro dispositivo Apple è The Video Converter, disponibile gratuitamente per iPhone e iPad.
Converter iPhone

Installando quest'app sul telefono o sul tablet Apple avremo a disposizione uno strumento semplice ma efficace per convertire i nostri file video (salvati nella memoria interna) in MP4, MP3, 3G2, AAC, AVI, FLAC, FLC, M4A, MKV, OGV, OGA, WAV, MPEG o WEBM. Tra le caratteristiche dell'app abbiamo la conversione rapida, ottenuta grazie all'utilizzo di un server cloud per la conversione: di riflesso quindi il nostro smartphone o tablet deve essere connesso a Internet (possibilmente in Wi-Fi), così da poter caricare il video nel cloud del servizio, effettuare la conversione e infine avviare lo scaricamento del file convertito.
La versione gratuita permette di convertire i file fino a 20MB: per file più grandi dovremo sottoscrivere uno degli abbonamenti previsti come acquisti in-app.

Un'altra app simile a quella vista poco fa è Video Converter, disponibile gratuitamente per iPhone e iPad.
Video Converter

Quest'app permette di caricare il file da condividere dalla memoria interna del dispositivo ma anche da altri servizi come Gmail, Drive, Dropbox, Box e OneDrive, così da poter convertire al volo anche i file presenti nel nostro cloud o ricevuti tramite posta elettronica su Gmail. Caricati uno o più file all'interno dell'interfaccia potremo procedere alla conversione nel nostro formato preferito: attualmente sono supportati 3GP, AS, AVI, AVS, DIVX, FLV, M2TS, MKV, MOD, MOV, MP4, MPEG, MPEG4, MPG, SWF, VOB, WMV e MP3.
Le conversioni utilizzano un server cloud: i file verranno quindi caricati online tramite la connessione Internet (conviene utilizzare una connessione Wi-Fi) e, al termine della conversione, verranno scaricati direttamente nella memoria del telefono. Non sembrano esserci limiti nel caricamento sul cloud di conversione, ma pagando l'acquisto in-app potremo beneficiare di una velocità di conversione decisamente più elevata.

Se necessitiamo di un'app per convertire i file audio, possiamo utilizzare The Audio Converter, prodotta dalla stessa azienda della prima app segnalata e disponibile gratuitamente per iPhone e iPad.
Convertitore audio

Semplicissima da utilizzare, ricalca da vicino la stessa interfaccia vista per l'app dedicata ai video ed è compatibile con vari formati audio come input, tra cui MP3, M4A, AAC, FLAC, OGA, OGG, WAV, WMA, AC3 o AIFF.
Una delle caratteristiche più interessanti è l'integrazione dell'app nel menu di convidisione di iPhone: se abbiamo un video o un file audio da convertire dentro un'altra app o nel gestore File, basterà utilizzare il tasto Condividi e selezionare il convertitore per avviare subito la conversione nel formato desiderato.
Esattamente come la precedente app possiamo convertire i file fino a 20MB: per file più grandi dovremo sottoscrivere l'abbonamento come acquisto in-app.

App Web per convertire audio e video

Come abbiamo potuto intuire tutte le app presenti su iPhone e iPad per convertire i file audio o video si appoggiano ad un servizio di conversione cloud; come alternativa alle app quindi possiamo prendere in considerazione anche i siti Web di conversione, che possono funzionare come vere e proprie app all'interno del browser Safati (integrato su tutti gli iPhone e iPad).

Il primo sito che vi consigliamo di visitare dal browser mobile è Media.io, che offre i propri servizi gratuitamente.
Media.io

Aprendo il sito dal browser potremo aggiungere i file da convertire premendo sul tasto Aggiungi i tuoi file, scegliendo il formato d'uscita (sia audio che video) e premendo in fine sul tasto Converti. I file verranno caricati all'interno del sito e convertiti tramite server; al termine verrà avviato il download automatico del nuovo file, che si aggiungerà ai file scaricati presenti nel gestionale File.

In alternativa possiamo puntare sul sito Web Zamzar, attualmente uno dei migliori siti di conversione disponibili gratuitamente.
Zamzar

Il sito supporta qualsiasi formato e codec audio e video presente in commercio ed è molto semplice da utilizzare, anche da mobile: una volta caricato il sito premiamo sul pulsante Add files, scegliamo i file da aggiungere, scegliamo il formato in cui convertire i file caricati e attendiamo il caricamento degli stessi nel cloud online (per i file grandi vi consigliamo sempre il Wi-Fi). Al termine del processo verranno scaricati in automatico tutti i file convertiti, così da poter essere utilizzati nelle altre app o condivisi sui social o nelle chat.

Se vogliamo utilizzare dei siti alternativi per convertire i video online, vi invitiamo a proseguire la lettura nella nostra guida Convertire file in diversi formati: Tutti i programmi e siti per farlo.

Conclusioni

La rarità di app dedicate alla conversione su iPhone e iPad mette in luce una difficoltà oggettiva di questi dispositivi nel fornire la potenza adeguata per fare le conversioni: tutte le app provate si appoggiano comunque ad un servizio di conversione cloud per portare a termine il compito. Se temiamo che i nostri file possano essere copiati o utilizzati in altri ambiti, meglio scaricare i file da convertire sul PC e utilizzare uno dei programmi visti nella nostra guida Migliori programmi per convertire video.

Se invece volessimo effettuare le conversioni su un dispositivo Android la scelta è più ampia e quasi tutte le app utilizzano CPU e GPU del sistema per la conversione, come visto nel nostro articolo alle Migliori app per convertire audio e video su Android.
reactions

Commenti

table of contents title