Main menu

Pages

Migliori Alternative a Google Foto, gratis o con abbonamento

alternative google foto

Devo dire che non mi sarei mai aspettato di dover scrivere questo articolo: Google Foto, uno dei servizi che più ho utilizzato in questi anni e che ho sempre consigliato a chiunque di usare senza mai avere un dubbio, è diventato (diventerà) a pagamento. Nato dalle ceneri del terribile Google+, Google Foto ha permesso a tutte le persone del mondo di conservare in modo sicuro, facile e sopratutto senza dover spendere nemmeno un Euro.

Adesso che tutti lo utilizzano, Google ha deciso che per continuare ad usare il backup automatico illimitato di Google Foto bisognerà pagare, anche se poco, e non sarà più possibile usarlo gratis. Mentre questo tipo di strategia commerciale è piuttosto normale per qualsiasi azienda, non era aspettata da un gigante come Google, che guadagna miliardi e che ci aveva abituato a servizi gratuiti senza limitazioni in passato.

L'unico fatto positivo di questa terribile notizia, pubblicata dal blog ufficiale Google, è che il servizio Google Foto continuerà a funzionare normalmente fino a Giugno 2021 e c'è quindi tempo per organizzarsi con alternative. Dal 1 Giugno 2021, invece, si potranno ancora salvare le foto nel cloud di Google Foto col limite di 15 GB di spazio (Google stima che sia lo spazio necessario per conservare tre anni di foto) oppure, senza limiti (100 GB) pagando l'abbonamento Google One da 2 Euro al mese. Si potranno quindi continuare a caricare foto in Google Foto senza problemi, con l'assicurazione (sperando che Google mantenga gli accordi), che tutte le foto e video caricati prima del 1 Giugno 2021 non saranno mai cancellate e rimarranno conservate gratis, senza dover pagare nulla.

LEGGI ANCHE: Come scaricare tutte le foto da Google Foto

Migliori Alternative a Google Foto

Per conservare le foto online con un backup automatico e completo di tutte le fotografie fatte dallo smartphone, senza bisogno di trasferirle tramite cavi su un PC e per poterle vedere da qualsiasi altro computer o dispositivo senza doversele portare dietro, per creare una collezione infinita di fotografie organizzate per album e ricercabili dalla cronologia, non ci sono alternative gratuite purtroppo, ma è possibile comunque trovare soluzioni davvero ottime, se non gratis, almeno con abbonamenti economici.

Google One (Google Foto)

Prima di tutto, occorre dire che, come accennato sopra, anche se Google Foto diventa a pagamento, dal Giugno 2021 sarà possibile abbonarsi al servizio Google One per continuare ad utilizzarlo senza problemi. Onestamente, Google One non è un brutto affare perchè ha prezzi davvero bassi. Con solo 2 Euro al mese o 20 Euro l'anno, si può usare uno spazio online di 100 GB che sarà possibile usare per Google Foto, Google Drive e Gmail, in modo condiviso. Se servisse più spazio, si può scegliere l'abbonamento da 3 Euro al mese o 30 Euro l'anno per 200 GB oppure anche 2 TB per 10 Euro al mese o 100 Euro l'anno.

Grazie a questo abbonamento, Google Foto continuerà a funzionare normalmente come prima, con possibilità di fare i backup automatici e sfruttare i vari strumenti inclusi.

Foto di Amazon

Amazon Foto è la soluzione migliore per sostituire Google Foto, perchè offre un servizio di backup delle foto illimitato, che è incluso nell'abbonamento Amazon Prime. Chi, quindi, paga per la consegna rapida Amazon oppure per Amazon Prime Video, ottiene anche la disponibilità di Amazon Prime Foto e potrà quindi salvare nel cloud Amazon tutte le immagini ed i video fatti dallo smartphone.

Abbiamo visto condizioni e app per usare Amazon Prime Drive e Photos in un altro articolo. Se non si ha un abbonamento Amazon Prime, si può comprare solo il servizio di backup delle foto per 2 Euro al mese, come Google One.

iCloud

Per chi usa sempre un iPhone, la miglior alternativa a Google Foto è sicuramente il backup di iCloud foto, perchè già iuntegrato nel sistema iOS. iCloud diventa quindi facilissimo da configurare e completamente automatico nel suo funzionamento di backup delle foto fatte con l'iPhone. Il costo è di 1 Euro per 50 GB. Lo spazio di archiviazione di iCloud può essere utilizzato per le foto, per i documenti, ibackup della rubrica, dei messaggi e tutto quello che è salvato su un iPhone.

Dropbox

Dropbox è una soluzione più costosa di Google One, con un abbonamento da 2 TB per 10 Euro al mese. L'app di Dropbox permette di fare backup automatici per foto, video e screenshot, scansione di documenti, servizio Dropbox Transfer per condividere file di grandi dimensioni.

Altri servizi cloud

Servizi cloud meno conosciuti possono essere utilizzati per conservare online le proprie foto con un backup simile a quello di Google Foto, gratuitamente. Certo essendo servizi nuovi, nulla garantisce che diventino poi a pagamento oppure che chiudano improvvisamente. Altre alternative a Google Foto sono quindi:

- Mylio, un cloud molto buono e di qualità incentrato sulle foto, con un piano gratuito che consente di archiviare fino a 25.000 foto e strumenti di modifica.

- Degoo, cloud storage da 100 GB gratis, praticamente illimitato per conservare foto.

- Cluster, una delle app migliori per condividere foto in privato, che permette di caricare le proprie foto più importanti, gratis.

Altre soluzioni

Ovviamente non mancano altre soluzioni più tradizionali, anche se è un vero peccato tornare indietro se si utilizza da anni un sistema di backup automatico che lascia tranquilli e che permette di non perdere neanche una foto fatta con i vari smartphone posseduti nel tempo. E' sicuramente ancora possibile trasferire le foto da PC a cellulare con programmi come Photosync oppure trasferire file e foto via Bluetooth da Android a PC Windows 10.

Abbiamo anche visto guide diverse per scaricare foto da Android al PC e per trasferire foto da iPhone a PC.

reactions

Commenti

table of contents title