Main menu

Pages

Scattare foto in RAW (DNG) e editarle e convertirle in JPG con Photoshop

Il formato RAW per le immagini, come si evince dal suo nome, grezzo in inglese, è un sistema di memorizzazione dei dati dell'immagine. Si tratta di una tecnica usata dai fotografi per non perdere qualità di registrazione quando vengono interpolati i valori rilevati dai sensori dei canali primari RGB (Red, Green e Blue).

Le varie case produttrici organizzano i dati grezzi dei file RAW secondo i loro formati proprietari, che possono essere diversi anche per una stessa casa produttrice. Nei formati RAW vengono quindi registrati i dati monocromatici grezzi indicanti l'informazione di intensità luminosa incidente sui singoli rilevatori R, G e B.

Le immagini in formato RAW permettono quindi in fase di post-produzione di calibrare l'esposizione, il bilanciamento del bianco e del nero e altre regolazioni che non sarebbero possibili con una foto in JPG. Per creare uno standard delle foto in RAW, a partire dal 2004, la Adobe, la casa produttrice di Photoshop e di altri software molto usati, ha introdotto il formato DNG, acronimo di Digital Negative, che si propone di mettere ordine tra i vari formati proprietari di aziende che producono dispositivi per catturare immagini in formato RAW.

Il formato DNG, grazie anche ad un convertitore RAW to DNG già disponibile, introduce un formato di pubblico dominio, ma brevettato, che si candida come standard per i dati grezzi delle fotocamere. La Adobe, attraverso il plugin Adobe Camera Raw permette agli utenti di regolare le immagini RAW prima di importarle.

I programmi di Adobe che hanno tale plugin incluso nel software sono Photoshop, Photoshop Elements, After Effects e Bridge e Adobe Lightroom. Quest'ultimo è stato realizzato con la stessa tecnologia di elaborazione di immagini di Adobe Camera RAW. Sono supportati molti modelli di fotocamere e di obiettivi.

Per maggiori informazioni consultate la pagina su Adobe relativa a Camera RAW. I modelli di fotocamere e smartphone che supportano il formato DNG di Adobe per quanto riguarda le immagini in RAW sono i seguenti: Apple, Canon, Casio, Contax, DxO, Epson, Fujifilm, Google, GoPro, Hasselblad, Huawei, Kodak, Konica Minolta, Leaf, Leica, LG, Mamiya, Nikon, Nokia, OnePlus, Olympus, Panasonic, Parrot, Pentax, PhaseOne, Ricoh, Samsung, Sigma, Skydio, Sony, Yuneec, Zeiss.

Quindi anche alcuni smartphone di fascia alta come iPhone, OnePlus, Huawei e Samsung riescono a scattare immagini in formato RAW, nella versione DNG creata da Adobe e editabili con i programmi citati sopra.

Ho pubblicato sul mio Canale Youtube un video tutorial che illustra come creare, aprire e convertire i file RAW.



Vediamo nello specifico come scattare foto in RAW con OnePlus 8 scegliendo l'opzione Pro.

SCATTARE FOTO IN FORMATO RAW CON ONEPLUS 8

Si accede alla app della Fotocamera pre-installata dal produttore dello smartphone. Si scorrono le opzioni, visualizzate sopra al pulsante per scattare le foto e catturare video, fino a seleziona l'opzione PRO.

applicare la versione PRO alla fotocamera OnePlus

Con la opzione PRO la fotocamera catturerà foto da 48Mp. In alto al centro viene mostrato il formato di salvataggio. Se fosse JPG, come nel primo screenshot, si tocca in alto a destra su RAW per cambiare formato. 

Successivamente si possono cambiare le proporzioni tra altezza e larghezza della foto. Le opzioni disponibili sono 1:1, 4:3 e full screen (quarto screenshot). Si tocca sul pulsante giallo per scattare la foto. Nella Galleria delle immagini verranno salvati due file con lo stesso nome, una immagine in formato DNG e una in formato JPG.

Il nome non sarà altro che data e ora dello scatto preceduto dal suffisso IMG_ p.e. IMG_20201207_142135 per una foto scattata oggi 7 Novembre 2020 alle ore 14:21 e 35 secondi. Le foto in formato DNG scattate con lo smartphone, per essere editate nei loro parametri, debbono essere trasferite nel computer.

L'immagine in JPG può essere aperta da un qualsiasi visualizzatore o editor di immagini, così come da un qualsiasi browser. Diverso è il discorso per l'immagine RAW in formato DNG. La si può aprire con IrfanView o con Foto di Windows ma con questi software le sue informazioni non potranno essere adeguatamente utilizzate.

Per aprirla ci si clicca sopra con il destro del mouse quindi si va su Apri con e si seleziona il programma. La differenza di pesantezza tra il file JPG e quello DNG derivanti dallo stesso scatto sarà notevole. Tanto per fare un esempio se la foto JPG è di 3,5MB quella DNG raggiunge i 30MB cioè quasi 10 volte più pesante.

APRIRE LE FOTO DNG CON PHOTOSHOP

Se avete installato Adobe Photoshop nel vostro computer, probabilmente i file DNG saranno associati a questo programma quindi, facendoci sopra un doppio click, si dovrebbero aprire in automatico. Se così non fosse, cliccateci sopra con il destro del mouse e andate su Proprietà quindi su Cambia nella scheda Generale.

Dopo aver selezionato Photoshop come app predefinita per quel tipo di file, cliccate su Applica quindi su OK.

Le foto in DNG non si apriranno subito in Adobe Photoshop ma nella finestra Camera RAW.

camera RAW di Photoshop

Nell'area principale della finestra si visualizzerà l'anteprima della Foto. In alto a destra ci sono degli strumenti per editarla quali Zoom, Mano, Bilanciamento Bianco, Campionamento Colore, Regolazione Mirata, Raddrizza, Trasformazione, Rimozione Macchie, Occhi Rossi, Pennello di Regolazione, Filtro Graduato, Filtro Radiale, Preferenze, Ruota in senso orario e Ruota in senso antiorario.

Sulla destra ci sono invece i cursori per le regolazioni dei vari parametri della foto. Nella scheda Base si può agire su Colori, Bilanciamento Bianco, Temperatura, Tinta, Esposizione, Contrasto, Luci, Ombre, Bianchi, Neri, Chiarezza, Rimuovi Foschia, Nitidezza e Saturazione. Ci sono poi le schede Curva di Viraggio, Dettagli, Regolazione HSL per la regolazione di Tonalità, Saturazione e Luminanza di ciascun colore.

regolazioni HSH Camera RAW

Più a destra ci sono le schede Divisioni Toni, Correzioni Obiettivo, Effetti, Calibrazione, Predefiniti e Istantanea. Quando siamo soddisfatti delle modifiche introdotte, si va su Apri immagine in basso a destra.

La foto verrà quindi aperta in una scheda di Photoshop e sarà ulteriormente editata come al solito. Prima però si dovrà scegliere il Profilo con cui lavorare, tra quello incorporato, quello con i colori convertiti e quello eliminando il profilo incorporato. La foto potrà poi essere esportata in altro formato, andando su File -> Salva con nome. Si seleziona la cartella di output della foto, si dà un nome alla stessa, si seleziona il formato e si clicca su Salva.

reactions

Commenti

table of contents title