Main menu

Pages

Come caricare il telefono senza caricabatterie

Ricaricare telefono

Non sempre è possibile caricare il nostro fedele smartphone Android o iPhone con il caricatore originale, visto che quando siamo in viaggio, in riunione o in giro non è possibile trovare subito una presa di corrente a cui collegarlo per recuperare la carica persa fino a quel momento. In questi scenari possiamo comunque tenere sotto carica il telefono utilizzando uno dei metodi alternativi di ricarica, così da non arrivare a fine giornata con il device completamente scarico nonostante avessimo il caricabatterie a portata di mano.

In questa guida vi mostreremo tutti i metodi che possiamo utilizzare per caricare il telefono senza caricabatterie, così da poterci attrezzare per tempo e avere sempre a disposizione due o tre dei metodi citati in auto, in borsa, nel giubbotto o nello zaino. I prezzi dei dispositivi che vi illustreremo non sono eccessivi, quindi conviene subito approfittarne e scegliere cosa tenere a portata di mano per una ricarica veloce d'emergenza.

Come ricaricare telefono senza caricabatterie

Nei seguenti capitoli abbiamo raccolto i metodi per caricare un qualsiasi smartphone moderno senza l'ausilio di un caricabatterie e di una presa elettrica a muro. Alcuni dispositivi utilizzano l'accumulo di energia con processi chimici (powerbank e cover con batteria), altri utilizzano l'energia generata da un'automobile accesa ma, se siamo in montagna o in un deserto da soli, possiamo anche sfruttare metodi più estremi per la ricarica come le celle solari o la forza delle nostre mani (necessarie per generare corrente da una dinamo).

Utilizzare una powerbank

Il metodo più semplice per caricare il telefono senza caricabatterie prevede l'utilizzo di una powerbank, in grado di caricare velocemente qualsiasi smartphone grazie all'energia accumulata in precedenza. Il primo modello che vi consigliamo di visionare è la Charmast Power Bank 10400mAh, disponibile su Amazon a meno di 20€.

Charmast

Questa powerbank si presenta leggera e compatta, dispone di due prese USB a cui poter collegare due telefoni alla volta, una capacità di 10.000 mAh, un display di controllo, LED per il livello di carica residua e tutti i moderni sistemi di ricarica veloci (QuickCharge 3.0 e la ricarica da 18W).

Se cerchiamo una powerbank ancora più capiente possiamo prendere in esame l'AUKEY Powerbank, disponibile su Amazon a meno di 20€.

AUKEY

Questa robusta powerbank permette di collegare fino a 4 dispositivi USB diversi, vanta una capacità di 20.000 mAh, 2 porte USB classiche e due porte USB Type-C e sistema di ricarica adattabile AiPower, che permette di ottenere il massimo della velocità di carica in base al dispositivo connesso.

Utilizzare una cover con batteria

Un altro metodo comodo ed efficace per caricare il telefono senza caricabatterie prevede l'utilizzo di cover con batteria, ossia delle cover più spesse del normale che integrano una batteria aggiuntiva per il nostro telefono. Ovviamente mostrarvi le cover batteria per tutti gli smartphone in commercio è impossibile, ma possiamo concentrarci sui due modelli di telefono più venduti come l'Apple iPhone 11 e Samsung Galaxy S20.

Per l'iPhone 11 possiamo utilizzare la cover Ekrist 6800mAh Ricaricabile, disponibile su Amazon a meno di 30€.

Cover batteria iPhone

Utilizzando questa cover di fatto raddoppieremo la durata della batteria ottenendo anche una buona protezione dagli urti e dalle cadute accidentali. Collegando l'iPhone ad un cavo USB verrà ricaricato subito lo smartphone e, non appena il livello di carica giunge al 100%, verrà utilizzata l'energia elettrica per caricare la batteria della cover.

Se vogliamo caricare il Samsung Galaxy S20 senza caricabatteria possiamo affidarci alla cover Trswyop per Samsung Galaxy S20, disponibile su Amazon a meno di 30€.

Cover Samsung

Con questa cover otterremo una carica aggiuntiva da 7.500mAh, una protezione efficace da tutti gli urti laterali, un interruttore separato per accendere o spegnere la carica aggiuntiva e dei LED luminosi, utili per capire la carica residua della cover. Sulle powerbank e sulle cover a batteria possiamo anche leggere la nostra guida Come tenere lo smartphone sempre carico (con batterie portatili).

Utilizzare un caricatore per auto

Quando siamo in viaggio con l'automobile possiamo sfruttare la porta accendisigari per caricare il nostr telefono, così da arrivare a destinazione con il telefono completamente carico o comunque con un livello di carica adeguato per rimanere senza caricabatterie per almeno mezza giornata. Se vogliamo attrezzarci in tal senso vi consigliamo di dare uno sguardo al caricatore RAVPower Extra-Mini Alluminio 2 Porte, disponibile su Amazon a meno di 15€.

Caricabatterie auto

Con questo piccolo dispositivo possiamo ottenere due prese USB a ricarica rapida (QuickCharge e iSmart) direttamente dalla presa accendisigari o dalla porta a 12V presente nel cruscotto dell'auto, così da poter ricaricare due telefoni contemporaneamente.

In alternativa possiamo anche puntare sull'AINOPE Dual QC3.0, disponibile su Amazon a meno di 20€.

Caricatore AINOPE

Questo caricatore offre, oltre alle due prese USB a ricarica veloce (QuickCharge 3.0 e 36W), un indicatore LED con il voltaggio della batteria dell'auto, davvero utile per controllare in tempo reale se ci sono problemi di alimentazione durante la marcia del veicolo.

Utilizzare un caricatore a celle solari

Se siamo in montagna o in escursione da soli o con amici, difficilmente avremo accesso ad una presa di corrente. In questo caso conviene puntare su una powerbank ad energia solare come la Cocoda Power Bank Solare, disponibile su Amazon a meno di 30€.

Powerbank solare

Con questa powerbank a 25.000 mAh avremo tutta l'energia necessaria per caricare due smartphone (tramite le prese USB fornite) e, in caso d'emergenza, può essere ricaricata con la cella fotovoltaica presente su uno dei due lati del dispositivo. Completano la dotazione da esploratore anche due potenti torce LED, per poter illuminare i percorsi bui anche in assenza di torce tradizionali.

Se invece cerchiamo un pannello solare dedicato alla ricarica dei dispositivi, possiamo visionare il CHOETECH Caricatore Solare, disponibile su Amazon a meno di 40€.

Pannello solare

Posizionando questo pannello al sole sarà possibile beneficiare un dispositivo con una corrente di ricarica massima di 14W. Ovviamente le prestazioni del dispositivo dipendono dall'intensità dei raggi solari, ma grazie al tasso di conversione del 25% potremo ricaricare un buon 20% della batteria in circa un'ora d'esposizione costante al sole.

Utilizzare un caricatore a dinamo

I caricatori a dinamo efficaci per caricare il nostro smartphone sono difficili da trovare, ma per fortuna possiamo comunque trovare un buon prodotto online: Workingda Power Bank a manovella, disponibile su Amazon a meno di 30€.

Caricatore dinamo

Questo caricatore offre tutto il necessario per caricare il telefono senza caricabatterie: una powerbank classica da 10.000 mAh, un pannello solare ad alta efficienza e una manovella per la dinamo, così da poter recuperare energia elettrica anche nelle situazioni più estreme.

Conclusioni

Anche se la caricare il telefono con il caricabatterie a muro resta la strada migliore (e anche più rapida), non sempre avremo a disposizione una presa elettrica; in questi scenari può davvero esserci utile una powerbank, un caricatore da auto, una cover con batteria o alcuni dispositivi estremi come un caricatore a manovella e un caricatore solare.

Per scoprire altri metodi con cui caricare il telefono Android o il nostro iPhone vi consigliamo di leggere le nostre guide Come usare il caricabatterie wireless per smartphone Android e iPhone e Tutti i modi di ricaricare uno smartphone.

reactions

Commenti

table of contents title