Main menu

Pages

Cos'è un indirizzo IP e a cosa serve

Indirizzo IPL'indirizzo IP del computer è quel numero che lo identifica in rete quando si visitano i siti internet, con la stessa modalità per la quale un postino trova l'indirizzo di un'abitazione. In termini generali, due computer comunicano tra loro attraverso i loro indirizzi IP, quindi l'indirizzo IP è quindi necessario affinché i computer server che ospitano i siti web sappiano dove inviare i loro dati.

Il motivo per cui è importante sapere cos'è un indirizzo IP, non è soltanto culturale, ma anche molto pratico, per risolvere problemi con la rete e con internet e, soprattutto, per capire se la nostra privacy è a rischio o, in altre parole, se qualcuno può sapere chi siamo e dove ci troviamo nel mondo usando l'indirizzo IP.
Vista la vastità tecnica dell'argomento, questo è un articolo di sintesi molto semplificato che ci porta a capire cos'è un indirizzo IP a grandi linee, a cosa serve e, soprattutto, quanto è importante per la privacy.

Cosa è un indirizzo IP



Cos'è un indirizzo IP?


IP sta per "Internet Protocol", quindi l'indirizzo IP è un indirizzo da cui il computer invia e riceve i dati. Come accennato sopra, si possono immaginare gli indirizzi IP come fossero indirizzi stradali del paese Internet.
Gli indirizzi IP dei computer sono formati da numeri ed ogni sito, computer o server nel mondo, quando si collega a internet, gli viene assegnato un indirizzo IP, casuale o fissato da chi lo gestisce.
Quando si va a caricare un sito Web su Chrome, il computer invia una richiesta all'indirizzo IP del server in cui si trova il sito Web e scarica il suo contenuto. Il sito Web invia, quindi, il suo contenuto al PC utilizzando l'indirizzo IP del computer.
Il funzionamento è molto simile all'invio di una cartolina a qualcuno, sulla quale si scrive l'indirizzo di casa per fare in modo che il postino possa recapitarla correttamente.

Tipi di indirizzi IP


Gli indirizzi IP sono di due tipologie:
  • Indirizzi IPv4: la versione utilizzata da tempo immemore e ancora molto diffusa; questa forma di IP è composta da 4 serie di numeri che vanno da o a 255, per esempio: 192.168.1.1.
  • Indirizzi IPv6: la versione più recente ma ancora poco diffusa, fatta da 8 gruppi di 4 cifre esadecimali (le regole sono molto più complesse).
Gli indirizzi IPv4 vengono assegnati sia dalle reti interne (in forma 192.xxx.xxx.xxx) sia dalle connessioni Internet: di fatto ogni utente di internet (sia sito sia dispositivo connesso) si connette tramite l'assegnazione di un indirizzo IPv4. Visto che questo tipo di indirizzi è stato sfruttato per tutti i siti Internet e per tutti i dispositivi connessi essi sono ormai esauriti: non possono essere assegnati nuovi indirizzi IPv4 per navigare; per risolvere questo problema si sta diffondendo sempre di più l'uso di indirizzi IPv6, che sono decisamente più numerosi e impiegheranno molti anni (probabilmente decenni) prima di terminare l'uso.
Per l'utente medio non cambia nulla: che sia IPv4 o IPv6 navigherà comunque su Internet senza problemi; le cose cambiano se dobbiamo inoltrare le porte del modem o dobbiamo configurare un server casalingo, visto che dovremo memorizzare una stringa numerica molto più difficile da ricordare con IPv6.

Come vengono assegnati gli IP ai computer


I computer su internet si differenziano tra loro in due grandi categorie, i client ed i server.
I server sono computer che condividono risorse in rete o su internet, i client sono i PC o gli smartphone che si collegano ai server per scaricare dati o vedere siti web (nel caso dei server web). I server hanno un IP fisso, il PC di casa e lo smartphone, invece, hanno un IP dinamico che viene assegnato dal router.

Quando si paga un abbonamento internet, il provider, assegna un IP all'abbonato che può cambiare dinamicamente.
Il router, funzionando anche come server DHCP (vedi ala guida al DHCP per assegnare IP manualmente o automaticamente), assegna ai computer gli IP per andare su internet e poi, tramite la tecnologia NAT (Network translation technology), li manipola in modo che se anche il fornitore internet cambiasse l'IP assegnato, non ci sarebbero comunque problemi. Come visto, alcune compagnie telefoniche permettono di attivare l'IP fisso (per esempio vedi come chiedere IP pubblico fisso a Fastweb gratis) in modo da poterlo utilizzare per applicazioni server sui propri computer. Il discorso di assegnazione degli IP è molto complesso perché quando esistevano solo gli IPv4, questi erano numericamente limitati per tutti i computer del mondo e i gestori delle reti hanno dovuto trovare convenzioni ed escamotage.

Avevamo parlato di questo in modo più dettagliato, nell'articolo che spiega come ci colleghiamo a internet e perchè con lo stesso IP Pubblico.

Cosa si può scoprire da un indirizzo IP


Avendo l'indirizzo IP Internet di qualcuno potremmo collegarci al suo computer o potremmo sapere dove si trova? Da un indirizzo IP è possibile sicuramente risalire alla sua provenienza geografica, anche se non in modo preciso: ci sono però due problemi in questo tentativo di rintracciamento:
  • I computer client, quelli che non sono server non si connettono direttamente con l'indirizzo Internet ma sono inclusi in una sottorete, gestita dal modem o dal router. L'indirizzo IP che possiamo ricavare pubblicamente sarà quasi sempre essere quello del router, mentre il computer che cerchiamo potrebbe avere uno degli indirizzi IP interni (protetti sotto NAT o altri sistemi di sicurezza); a questo aggiungiamo anche che spesso un singolo IP pubblico può essere un semplice nodo d'uscita, ossia assegnato in modo condiviso ad altre persone sparse per il paese.
  • Diversamente dai numeri di telefono che hanno un prefisso nazionale, gli indirizzi IP vengono assegnati alle aziende piuttosto che ai paesi, quindi non c'è alcuna indicazione di provenienza all'interno dei numeri. Usando strumenti capaci di estrarre informazioni da un indirizzo IP, è possibile soltanto avere una stima di dove si trova l'utente e sapere quale compagnia telefonica utilizza per collegarsi a internet

Anche possedendo un indirizzo IP pubblico di qualcuno non potremo entrare facilmente in un computer, a meno che non siamo esperti hacker e risaliamo tutta la connessione fino al singolo dispositivo (non è una cosa facile da fare e richiede comunque una certa preparazione).

Controllare cosa sanno di noi i siti web visitati


Per scoprire quali informazioni possono essere trovate su di noi in base all'indirizzo IP del nostro PC che usiamo per navigare su internet, ci sono alcuni strumenti online. Abbiamo parlato di questi strumenti nella guida su come trovare l'indirizzo IP di un altro computer, dove abbiamo segnalato il sito Whatsmyipaddress.com, capace di dirci provenienza e fornitore internet di un indirizzo IP.
Con questo sito è possibile scoprire il mio IP.
Whatsmyipaddress
Collegandoci al sito vedremo subito il nostro IPv4 e IPv6 e ci dice in quale città siamo e quale compagnia siamo abbonati. Tenere conto che con gli indirizzi IP dinamici, di cui abbiamo accennato poco sopra, ogni volta che il router viene ripristinato o riavviato acquisisce un nuovo indirizzo IP dal fornitore di internet (a meno che non sia stato chiesto un IP statico) quindi l'indirizzo IP cambierà sul computer. Inoltre uno stesso IP può essere condiviso e usato in più case, se si tratta di una connessione VPN o una rete aziendale.

Gli indirizzi IP dei siti web


Come abbiamo spiegato sinteticamente, i siti web sono ospitati da server, ossia da computer raggiungibili in internet da tutto il mondo. Per raggiungere un sito, però, non si deve digitare l'IP del server sul browser, ma basta scrivere l'indirizzo del sito, che è facile da ricordare (come ad esempio www.navigaweb.net).
A fare in modo che digitando www.google.it, il computer si connetta correttamente al server dove si trova Google, ci pensano i server DNS (Domain Name System), che usano una rubrica associando IP e nomi. Abbiamo visto, in un altro articolo, come ottenere i DNS server più velocità, spiegando più nel dettaglio che cosa sono. In teoria è anche possibile assegnare un DNS all'IP del computer, per connettersi ad esso dall'esterno.

Come fa la polizia a trovare l'indirizzo di una persona dall'IP


Se una persona compie un reato online come quello di minacciare di morte qualcuno tramite messaggio, questo può essere rintracciato dalla polizia postale italiana o di altri paesi in due passi:
  • Prima scopre l'IP usato da quella persona chiedendo al sito in cui ha commesso il reato di comunicarglielo, poi chiede al fornitore di internet a chi è stato assegnato quell'IP.
  • Se il reato è di una certa gravità, allora il fornitore internet ed il sito saranno costretti dalla legge a fornire tali informazioni

Se siamo sotto indagine quindi è altamente probabile che verremo rintracciati, con tanto di nome e cognome del proprietario della linea Internet incriminata. Per ottenere una protezione maggiore (ma probabilmete non sufficiente contro la polizia), vi basterà leggere il seguente capitolo.

Come nascondere un indirizzo IP


Se desideriamo nascondere l'IP la provenienza geografica ed anche la compagnia che fornisce internet al nostro computer o cellulare, il modo più semplice è quello di usare una VPN, che camuffa l'IP e fa sembrare la connessione proveniente da un paese diverso. Tramite la VPN il traffico dati del computer viene crittografato, lo passa alla VPN che invia la richiesta sul sito web; nessuno, nemmeno la compagnia telefonica, potrà sapere che sito viene visitato da quel computer. Se qualcuno tenta di rintracciare la provenienza dell'IP, vedrà l'indirizzo della VPN e non quello del computer usato.
Per approfondire il discorso, vi rimandiamo alla lettura delle nostre guide su come navigare anonimi su internet con i proxy, vpn e indirizzi IP falsi e su come nascondere l'indirizzo IP su PC, Android e iPhone.

Scoprire un indirizzo IP


Non è così semplice scoprire l'IP di un altro computer in rete ed è necessario escogitare qualche trucco da hacker per farlo; ma se vogliamo scoprire l'IP dei dispositivi connessi alla stessa rete locale (quindi i dispositivi connessi allo stesso modem o router) possiamo utilizzare un programma come Advanced IP Scanner, disponibile gratuitamente dal sito ufficiale.
Advanced IP Scanner
Usando questo programma potremo scoprire subito l'indirizzo IP di tutti i dispositivi connessi in rete, inclusi altri computer, smartphone, tablet, dispositivi di domotica, stampanti e anche l'indirizzo IP del modem.
Se cerchiamo qualcosa di simile per smartphone possiamo affidarci all'app gratuita Fing, disponibile per Android e per iPhone/iPad.

Se invece vogliamo scoprire l'indirizzo IP di altre persone, in un altro articolo vi avevamo mostrato un trucco funzionante per rintracciare l'IP da Whatsapp, Facebook o una Email.

Conclusioni


Anche se per noi sembra così semplice connetterci a Internet, senza gli indirizzi IP questo collegamento non sarebbe possibile o sarebbe molto più disordinato di quello attuale. Nei capitoli visti in alto abbiamo imparato le basi informatiche dietro l'indirizzo IP e cosa possiamo fare per scoprire questa informazione (su rete locale e non) e cosa possiamo fare per nascondere questa informazione così personale.

Per approfondire il discorso vi consigliamo di leggere anche la nostra Grande Guida sulle reti LAN di computer, internet e wifi.
Se invece temiamo che la nostra rete sia spiata o abbiamo subito un'intrusione, possiamo leggere anche la nostra guida Proteggere la rete da intrusioni, intercettazioni e spionaggio.
reactions

Commenti

table of contents title