Main menu

Pages

Impostare la Memoria virtuale o file di paging (pagefile.sys)

Memoria virtuale Uno degli argomenti più controversi su Windows è la gestione della memoria virtuale, chiamato anche file di swap o file di paging. Come molti utenti sapranno (ma tranquilli ci pensiamo noi a rinfrescarvi la memoria) il file di paging serve ad integrare la memoria RAM con una memoria aggiuntiva, da usare in caso di saturazione della RAM ufficiale: se sul PC girano troppe applicazioni che utilizzano tutta la RAM a disposizione, Windows passerà alcuni processi e alcuni file nella memoria virtuale, utilizzando uno spazio sull'hard disk denominato pagefile.sys come fosse della RAM aggiuntiva.

Su Windows 10 la gestione della memoria virtuale è completamente automatica, ma possiamo sempre modificarla e ottenere le impostazioni migliori per il computer che stiamo utilizzando. Nei capitoli che seguiranno vi mostreremo quindi come impostare la Memoria virtuale o file di paging (pagefile.sys) per adattarla a tutti i nostri utilizzi, così da avere sempre un buon "paracadute" in caso di saturazione della memoria RAM fisica.

LEGGI ANCHE -> Come aumentare RAM e aggiungere nuova memoria al PC

Impostare memoria virtuale Windows 10


Regolare la memoria virtuale o il file di paging su Windows 10 è relativamente semplice, ma quello che molti utenti non sanno è la quantità giusta o ideale di memoria da assegnare varia in relazione a tre caratteristiche del computer: il quantitativo di memoria RAM fisica disponibile, la velocità del disco fisso (SSD o HArd disk) che utilizziamo e poi in base a cosa facciamo quotidianamente sul nostro computer.

Modificare memoria virtuale


Il modo in cui si può impostare il file di paging in Windows 10 è diverso rispetto a Windows 7 e Windows 8:
Per modificare la memoria virtuale o il file di paging su Windows 10 apriamo il menu Start in basso a sinistra, apriamo il programma Esplora File, clicchiamo con il tasto destro del mouse sulla voce Questo PC (di lato a sinistra), selezioniamo il menu Proprietà, premiamo sulla voce Impostazioni di sistema avanzate, clicchiamo sulla voce Impostazioni sotto la sezione Prestazioni, apriamo la scheda Avanzate e infine premiamo sul tasto Cambia.
Regola paging In Windows 10 si possono anche aprire le Impostazioni dal menù Start, andare poi su Sistema e poi scorrere il menù a sinistra verso il basso e cliccare su Informazioni. Nella schermata di destra, scorrere verso il basso e premere il link Impostazioni di Sistema Avanzate.
In Windows 7 e 8, la stessa schermata si raggiunte dal Pannello di controllo > Sistema e Sicurezza> Sistema > Impostazioni Avanzate.

Nella finestra delle Prestazioni rimuoviamo il segno di spunta dalla voce in alto Gestisci automaticamente dimensioni del file di paging per tutte le unità, selezioniamo il disco principale nella finestra al centro (di solito riconoscibile dalla lettera C:) e apponiamo il segno di spunta sulla voce Dimensioni personalizzate.
Sotto la scheda Prestazioni, premere su Impostazion, poi su Avanzate e sotto Memoria virtuale premre il tasto Cambia. A questo punto, è possibile scegliere, per ogni disco, se attivare la gestione automatica per tutti i dischi, se attivare o meno la memoria virtuale e, nel caso, se la quantità deve essere fissa o gestita dal sistema.
Si può quindi selezionare un disco, per esempio dil disco C: e poi scrivere le dimensioni personalizzate (iniziale e massima identiche). Disattivare il file di paging da tutte le unità è sconsigliato, quindi meglio lasciarlo attivo comunque anche se a dimensioni fisse.
Ora sarà possibile assegnare una dimensione minima e una dimensione massima per il file di paging; al termine della configurazione premiamo sul tasto Imposta, premiamo in basso su OK, poi su Applica e infine riavviamo il computer per rendere effettive le modifiche.

Quanta memoria virtuale devo impostare?


Nel capitolo precedente abbiamo visto come modificare la memoria virtuale, ma quali valori possiamo inserire nei campi indicati? Per avere un'idea dei valori da inserire in base al quantitativo di memoria RAM che possediamo, basta utilizzare i riferimenti presenti nell'elenco qui in basso:
  • PC con meno di 4 GB di RAM: con così poca memoria RAM conviene impostare un file di paging abbastanza grande da poter coprire eventuali saturazioni della memoria (cosa molto probabile). Per tale ragione consigliamo di impostare come valori minimi e massimi 16384 MB, ossia il quadruplo della capienza della memoria RAM; difficile che venga sfruttata tutta, ma almeno avremo un sistema pronto per essere riavviato.
  • 4 GB è il massimo di memoria virtuale per i PC con Windows 32 bit mentre Windows 7, 8.1 e 10 64 bit può arrivare anche a 16 GB.
  • PC con 8 GB di RAM: con un tale quantitativo di memoria RAM possiamo diminuire sensibilmente l'utilizzo del file di paging, visto che difficilmente vedremo quasta memoria riempirsi. In questo scenario consigliamo di impostare come valori minimi e massimi 8192 MB, ossia la stessa quantità di memoria presente nel sistema.
  • PC con più di 8 GB di RAM: su questi computer è estremamente raro utilizzare il file di paging, quindi vi consigliamo di lasciare l'impostazione automatica o di impostare un file di paging molto piccolo (minimo 1024 MB, massimo 2048 MB), giusto per avere un po' di memoria in caso di un sovraccarico improvviso.
  • Su un PC con solo un'unità SSD, allora il file di paging va tenuto alla sua grandezza minima (per non logorare l'unità), mentre se si ha anche un hard disk oltre all'SSD principale, conviene creare il file di paging solo su hard disk e non su SSD.

Se invece vogliamo impostare la memoria virtuale in base all'utilizzo che facciamo del computer, possiamo utilizzare i riferimenti presenti nell'elenco in basso:
  • Lavorare, chattare e navigare su Internet: conviene impostare il file di paging come visto nell'elenco precedente, in particolare se apriamo molte schede del browser contemporaneamente.
  • Programmi di grafica 3D, fotoritocco e elaborazione dati: in questo caso raddoppiamo il quantitativo di memoria virtuale, utilizzando come riferimento sempre i valori visti poco fa.
  • Videogiochi: in questo scenario possiamo disattivare del tutto (ma io dico sempre, tenerlo al minimo non disattivarlo) il file di paging, è inutile e rallenterebbe solamente il gioco in caso sia necessario passare dei dati sulla memoria virtuale.

Se abbiamo scelto di disattivare del tutto il file di paging, possiamo procedere portandoci nella stessa finestra vista nel capitolo precedente e spuntando la voce Nessun file di paging una volta selezionato il disco fisso da configurare.

Conclusioni


Il file di paging può essere utile sui PC con qualche anno sulle spalle e qualche PC usato in azienda per elaborazioni pesanti, ma nella maggior parte dei casi è preferibile evitare gli scenari in cui esso si attiva: anche con un moderno SSD il passaggio dei dati nel file di paging rallenterà il sistema in maniera evidente e renderà difficile chiudere le finestre, aprire nuovi programmi o anche solo riavviare il computer.

Se cerchiamo altre guide utili per aumentare la memoria RAM del nostro computer e ottimizzare l'utilizzo che il sistema fa dei banchi di memoria installati, vi consigliamo di leggere le nostre guide Espandere la memoria del PC gratis e Ottimizzare la memoria RAM su PC Windows.
Se invece non sappiamo come scegliere dei nuovi banchi di RAM, vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento Tipi di RAM del computer: DDR, forma e velocità.
reactions

Commenti

table of contents title